Gp Malesia, Vettel il dominatore

51

SEPANG – Sebastian Vettel ha fatto suo il Gran Premio della Malesia, secondo round del mondiale di F1, e va in fuga in campionato a punteggio pieno grazie alla vittoria di due settimane fa a Melbourne. L’acquazzone pomeridiano di Sepang non è arrivato, ma sono state le gomme a fare la differenza, regalando colpi di scena e duelli entusiasmanti giro dopo giro. Alle spalle della Red Bull di Vettel sono finiti Jenson Button (McLaren Mercedes) e Nick Heidfeld (Renault).

Il tedesco è resistito nel finale agli attacchi dell’australiano Mark Webber, penalizzato da una brutta partenza e da una gara senza dover ricorrere all’utilizzo del Kers. Quinto e sesta posizione per le Ferrari di Felipe Massa e Fernando Alonso: il brasiliano ha perso molto tempo nel primo pit stop, mentre lo spagnolo ha vanificato il podio per aver toccato la McLaren Mercedes di Lewis Hamilton in evidente difficoltà per il degrado delle sue Pirelli.

L’inglese è stato costretto ad una sosta supplementare ai box nel finale, chiudendo dietro lo spagnolo della rossa. Dalla Ferrari sono comunque arrivati segnali di ripresa incoraggianti. “Bisogna ripartire con entusiasmo da questo risultato”, ha affermato il team principal della Scuderia di Maranello, Stefano Domenicali. A completare la zona punti la Sauber di Kamui Kobayashi, la Mercedes Gp di Michael Schumacher e la Force India di Paul Di Resta.

Nel finale brutto incidente per il russo della Renault Vitaly Petrov che si è visto spezzare il piantone dello sterzo dopo esser decollato su un cordolo. Fortunatamente la sua monoposto si è fermata a bordo pista senza impatti. Vettel guida il campionato con 50 punti, seguito da Button a quota 26 e Hamilton a 24. Alonso vede la vetta a 30 punti.

Fonte : Romagnaoggi