Montezemolo contrario ai motori di F1 per il 2013

88

ROMA, 20 Aprile – Il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha ribadito il suo no alle regole per i motori di F1 per il 2013.

UNA F1 «VERDE» – La FIA vuole dare un’immagine della F1 piu’ ecologica e ha previsto l’adozione di motori turbo quattro cilindri di 1600 cc per il 2013. Le regole prevedono inoltre l’adozione di nuovi sistemi ibridi e, in corsia box, l’utilizzo di soli motori elettrici.

WILLIAMS FAVOREVOLE – La Williams, tramite il suo CEO, Adam Parr, si è detta entusiasta della nuova filosofia ecologica della F1: «La tecnologia dei V8 utilizzati ora in F1 è obsoleta e rappresenta un ostacolo all’ingresso di nuovi partner» ha spiegato Parr.

ECCLESTONE E MONTEZEMOLO CONTRARI – Bernie Ecclestone non ha mai nascosto la sua opposizione ai nuovi motori, preoccupato di perdere TV e spettatori a causa del sound non piu’ incisivo delle nuove unità.

Montezemolo, invece, è contrario in quanto i nuovi motori non trovano applicazione nelle vetture di serie del Cavallino: «Non dobbiamo perdere il DNA della F1» ha dichiarato l’italiano ad Auto Motor und Sport. «Cosa accadrà dopo? Arriveranno i motori monocilindrici? Non facciamo di certo moto. La sfida vera è rendere parco un motore V8 o un V12» ha concluso Montezemolo.

Fonte : CorrieredelloSport.it