Punti sulla patente, come controllare quanti se ne posseggono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:57

Controllare quanti punti si posseggono sulla propria patente è semplicissimo: esistono tre metodi e per tutti bastano solo pochi minuti.

Automobilista alla guida
(Free-Photos – Pixabay)

Dal 2003 l’Italia ha recepito la patente a punti. Una misura attuata per disincentivare i guidatori a commettere infrazioni al Codice della Strada. Ed infatti, per determinate violazioni, l’Ente accertatore non solo commina una sanzione pecuniaria, ma anche una accessoria. Ciò significa che dal punteggio di base pari a 20, vengono sottratti tanti punti quanti ne prevede la specifica norma in caso di violazione. Il guidatore dovrà ben vedersi dall’arrivare a zero, perché in quei casi le conseguenze saranno di non poco conto: sospensione immediata e corso di recupero.

Ad assillare gli automobilisti è, dunque, sapere quanti punti si posseggono sulla propria licenza di guida.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente con patente scaduta o dimenticata: si ha diritto al risarcimento?

Patente, come controllare quanti punti si posseggono

Automobilista alla guida
(StockSnap – Pixabay)

Come anticipato, la comminazione della sanzione accessoria della decurtazione dei punti della patente non è prevista per ogni tipologia di infrazione. Ne esistono alcune, infatti, per la quale è esclusa. A determinare il quantum è sempre la tipologia di violazione commessa (per sapere nel dettaglio infrazione e rispettiva decurtazione basta consultare l’art.126 del Codice della Strada). Quanto ai neopatentati, per loro il legislatore ha deciso di inasprire la pena: previsto il raddoppio della sanzione.

Una volta raggiunto lo zero le conseguenze possono essere davvero importanti: sarà, infatti, disposta la sospensione ed il guidatore dovrà svolgere un corso di recupero.

Ciò premesso è importante avere contezza di quanti punti si posseggono. Per farlo è possibile porre in essere tre procedure, tutte di facile attuazione.

Il metodo più diretto, e rivolto a chi non possiede grande dimestichezza con internet, è quello di chiamare il numero 848.782.782. Il costo della telefonata è il medesimo di un’urbana. Basterà seguire le indicazioni, fornite passo dopo passo, fino a conoscere i punti residui.

L’altro metodo, è allo stesso modo semplice. Basterà collegarsi sul sito del Portale dell’Automobilista del Ministero dei Trasporti all’indirizzo https://www.ilportaledellautomobilista.it/web/portale-automobilista/home e seguire la procedura guidata di registrazione. Inserendo i propri dati anagrafici, ivi compreso il codice fiscale ed il numero della patente, verrà creato un profilo. Effettuando l’acceso sarà necessario cliccare sulla sezione “servizi online” e poi su “saldo patente”. Entrando in quell’area si verrà a conoscenza dei punti residui. Questo è un metodo totalmente gratuito a differenza della telefonata, che come precisato ha il costo di un’urbana.

Infine, è possibile scaricare un’apposita applicazione collegata con la Motorizzazione: iPatente. Disponibile sia sull’Apple Store che su Google Play, quest’ultima renderà la consultazione ancor più semplice, direttamente dal proprio smartphone.

Attraverso iPatente non solo si potrà constatare il saldo dei punti, ma anche tenere sotto controllo la scadenza della licenza di guida, o addirittura verificare la data della revisione del proprio veicolo o lo stato di eventuali pendenze con la Motorizzazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Autoscuole, esami patente in Motorizzazione: come si svolgeranno