Lewis Hamilton e il futuro in Formula 1: l’indizio del pilota sul 2022

Lewis Hamilton ha un contratto in scadenza a fine 2021 con la Mercedes. Lui stesso anticipa cosa potrebbe accadere il prossimo anno. 

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Getty Images)

È servito più tempo del previsto per il rinnovo di contratto tra Mercedes e Lewis Hamilton. L’accordo in scadenza a fine 2020 è stato prolungato solamente l’8 febbraio. Per oltre un mese il pilota era a tutti gli effetti disoccupato.

L’intesa stipulata è di un solo un anno e dunque le parti dovranno accordarsi per un ulteriore rinnovo se vorranno proseguire insieme. La sensazione è che il sette volte campione del mondo continuerà a correre in Formula 1 nel 2022 anche se dovesse vincere l’ottavo titolo e diventare così il recordman assoluto superando Michael Schumacher. E proseguirà il rapporto con la scuderia di Brackley.

LEGGI ANCHE -> F1 GP Portogallo: Leclerc inveisce contro Hamilton: il gesto del ferrarista – VIDEO

F1, Hamilton vuole esserci anche nel 2022

Gp Portogallo Hamilton
Lewis Hamilton (Getty Images)

Il Gran Premio di Monaco del 21-23 maggio sarà un appuntamento importante, dato che tradizionalmente è da tale tappa che iniziano a svilupparsi le discussioni per il futuro. Proprio in occasione del weekend nel Principato possono esserci novità su Hamilton.

Intanto da Portimao, dove la Formula 1 corre in questo fine settimana, il pilota della Mercedes ha lanciato un chiaro segnale: “Ho intenzione di essere qui il prossimo anno“. Non ci sono dubbi sulla sua volontà di essere sulla griglia del campionato pure nel 2022. Toccherà a lui e al team trovare un nuovo accordo per proseguire la collaborazione anche l’anno prossimo.

Ovviamente Lewis è molto motivato, anche perché finalmente sembra avere un rivale con il quale lottare per il titolo mondiale: “Mi sto godendo questa battaglia con Verstappen. Più il confronto è serrato e più amo lavorare con la squadra“.

Gli stimoli non mancano al driver inglese, che intende vincere la sfida contro Max Verstappen e la Red Bull. La scuderia di Milton Keynes appare in grado di rendere le cose difficili alla Mercedes e può nascere una bella lotta fino al termine del campionato di F1 2021.