Vettel sostituito dalla Aston Martin: l’indizio di Hulkenberg sull’ipotesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:05

Inizio di anno complicato per Sebastian Vettel con la Aston Martin: Hulkenberg ha parlato della possibilità di sostituirlo

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Non l’inizio di stagione che si aspettave. Le prime due gare di Sebastian Vettel con l’Aston Martin sono state una delusione. Un quindicesimo posto e un ritiro, zero punti in cassaforte e la sensazione che la strada verso il vertice sarà molto lunga. Qualche segnale di ripresa a Portimao con il ritorno nel Q3 in qualifica e il 13° posto in Gara, lontano dalla zona punti.

Prestazioni che hanno alimentato i dubbi sul pilota tedesco: già lo scorso anno con la Ferrari, il quattro volte campione del Mondo ha palesato più di una difficoltà e si pensava che il cambio di scuderia potesse risollevarlo.

Cosa che attualmente non è successa e le critiche sono piovute in maniera netta. A complicare ulteriormente il quadro è arrivata l’ufficialità di Nico Hulkenberg come pilota di riserva: una scelta che per qualcuno metterà ancora più pressione a Vettel e che addirittura potrebbe presagire all’intenzione della Aston Martin di cambiare in corsa.

LEGGI ANCHE >>> Vettel, ‘ex compagno di squadra rivela: “Hamilton si stropicciava gli occhi”

Vettel, Hulkenberg esclude la sostituzione: “Prospettiva non realistica”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Per l’ex Ferrari si parla della possibilità di un addio anticipato alla Aston Martin proprio per far posto a Hulkenberg. Una ipotesi che però secondo il pilota tedesco, lo scorso anno tre volte in pista con la Racing Point, non è da prendere in considerazione.

Lo ha spiegato lo stesso Hulkenberg in alcune dichiarazioni: “Non credo che sia realistica l’ipotesi di sostituire Vettel” le sue parole. L’ex Renault crede che il connazionale abbia bisogno soltanto di tempo per capire la nuova monoposto: “Sono fortemente convinto che chiuderà la stagione nel team. Gli serve tempo per adattarsi“. Ad ogni modo Hulkenberg una piccola porticina aperta la lascia: “Comunque non sono decisioni che prendo io”. A decidere sarà la pista con Vettel chiamato a dare segnali di risveglio già a partire dalla gara di domenica a Portimao.