Marquez, c’è una buona notizia: Puig fa esultare i suoi tifosi

Puig ha parlato della situazione di Marquez, recentemente operato e il cui rientro in MotoGP non ha tempistica certa: ma c’è ottimismo.

Marc Marquez vuole tornare a vincere, gare e titoli, per questo ha scelto di sottoporsi a un nuovo intervento al braccio destro. Non riusciva a guidare come voleva e l’unica strada per migliorare era quella della sala operatoria.

Marc Marquez
Marc Marquez, pilota Honda MotoGP (Ansa Foto)

Il pilota del team Repsol Honda a inizio giugno è volato nel Minnesota ed è stato operato all’omero destro, quello fratturato nel 2020 e già finito sotto i ferri per tre volte quell’anno. Quarto intervento, dunque, ma dovrebbe essere quello risolutore.

Gli hanno garantito che potrà tornare a guidare al 100%, anche se servono dei mesi prima di poter risalire in sella. Non c’è una data certa per il rientro, ma non è escluso totalmente di rivederlo sulla sua RC213V prima della fine del campionato MotoGP 2022.

MotoGP, Puig torna a parlare di Marquez

Alberto Puig in un’intervista concessa a DAZN España ha fornito degli aggiornamenti sullo stato di salute di Marquez: “È felice, si sente bene ed è ottimista. A breve farà un controllo. Ha iniziato a muovere la mano. È attivo, non sta seduto sul divano”.

Il fenomeno di Cervera è di buon umore, è positivo sul suo recupero e convinto della scelta fatta di ricorrere a un intervento. Al team manager Honda viene anche domandato della data del rientro e risponde senza dare certezze: “Deve esserci un consolidamento dell’osso. Serve del tempo, ma è importante che non si verifichino complicazioni. Tutto sta andando bene”.

Marc Marquez 15-06-2022
Marc Marquez (foto LaPresse)

Puig comunque si aspetta di vedere Marquez sulla RC213V prima della fine della stagione MotoGP 2022: “Sì, anche se non so quando. Sarà importante il suo ritorno per fargli provare la moto. A fine stagione abbiamo delle prove e dei test molto importanti per la moto del prossimo anno”.

L’ex pilota è fiducioso, anche se non può indicare la tempistica precisa del ritorno di Marquez. Bisogna attendere che l’omero si solidifichi, solamente poi si potrà parlare di rientro in pista. Già il fatto di pensare che possa rientrare prima del termine dell’attuale campionato è positivo, anche se non vi è certezza per adesso.

Chiaramente per la Honda sarebbe ideale averlo almeno nel finale di stagione, quando si imposta il lavoro per l’anno prossimo e dunque i feedback di Marc possono essere importanti per lo sviluppo della RC213V del 2023.