Briatore, niente Verstappen e Leclerc: è un altro il pilota su cui scommette

Flavio Briatore è tornato a parlare del suo ritorno in Formula 1 e ha anche fatto il nome del pilota sul quale scommetterebbe

La Formula 1 vive una fase di grande fermento. Al di là dei molteplici cambiamenti regolamentari che hanno scombussolato il circus, è indubbio che negli ultimi anni la F1 abbia visto crescere in maniera esponenziale la propria popolarità anche là dove in precedenza non riusciva a fare breccia.

Flavio Briatore
Flavio Briatore © LaPresse

Ecco allora che anche i giovani si appassionano alle gesta di Verstappen e soci, così come le imprese di Leclerc fanno notizia anche oltreoceano dove in passato la F1 faceva un po’ più fatica. Proprio in questo particolare momento storico si è registrato un ritorno nel circus: quello di Flavio Briatore. L’ex manager della Renault in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ ha spiegato il motivo del suo rientro.

Sono tornato per dare una mano ad un grande manager e un amico: Stefano Domenicali. La F1 vive un momento di boom eccezionale, soprattutto grazie all’America e all’effetto della serie di Netflix”. Due aspetti legati secondo Briatore che sintetizza anche il suo ruolo: “Cerco di dare il mio contributo con gli sponsor e con l’intrattenimento“.

Briatore indica il pilota su cui scommettere: è una sorpresa

Russell
Russell © LaPresse

Dal ruolo attuale a quello passato, quando Briatore aveva la possibilità di scoprire i giovani piloti. Veri e propri talenti, campioni indiscussi che hanno fatto la storia della Formula 1 come Michael Schumacher e Fernando Alonso. E proprio per questo, viene quasi spontaneo domandare su quale pilota scommetterebbe oggi. Niente Verstappen, né tantomeno Leclerc del quale dice che è “giovane, bel ragazzo, veloce, è anche un testimonial perfetto“.

In realtà però Briatore indica un altro nome come pilota su cui scommettere: “George Russell, è appena arrivato alla Mercedes: già guida come un veterano e batte Lewis Hamilton“. E se il suo fiuto non è cambiato, per la scuderia tedesca c’è da dormire sonni tranquilli: dopo i Mondiali vinti in serie con Hamilton, è in mani sicure anche con George Russell. Un giovane ‘veterano’ che è pronto a prendersi la scena e ha già fatto intravedere tutte le sue potenzialità.