Sergio Perez, lo sfogo dopo Montreal: “Mi sto stancando”

Molto deluso Perez dal ritiro nella gara di Formula 1 a Montreal: un problema di affidabilità lo ha messo KO e lo ha innervosito.

Il Gran Premio del Canada è andato male per Sergio Perez, che si è dovuto ritirare per la seconda volta in stagione a causa di un guaio tecnico alla sua Red Bull. Nello specifico, un guasto al cambio.

Sergio Perez
Sergio Perez (Ansa Foto)

Già nelle Qualifiche sul bagnato non erano state entusiasmanti, visto che nel Q2 era andato a sbattere e ha dovuto partire dalla tredicesima casella della griglia. Tra l’altro, l’impatto contro le barriere gli ha lasciato pure delle conseguenze fisiche: una contrattura al collo. Necessaria una terapia per guarire in vista di Silverstone.

Lo zero a Montreal è abbastanza pesante per la classifica del pilota messicano, che adesso è più distante dal compagno di squadra e leader Max Verstappen. Sono 46 i punti di distacco tra loro. Non sono pochi, anche se mancano diverse gare alla fine del campionato di F1 e tutto può ancora succedere.

Red Bull F1, Perez scontento del ritiro a Montreal

Perez si è detto molto deluso del KO rimediato nel GP in Canada: “Mi sto un po’ stancando dei problemi di affidabilità. Tutto è andato storto nel fine settimana – ha detto a Viaplay e fa male. I problemi di affidabilità continuano a danneggiarci molto. Peccato, stavo recuperando e avrei potuto lottare per il podio”.

Il driver di Guadalajara è molto amareggiato per quanto successo a Montreal, ma non non può fare altro che guardare avanti e cercare di riscattarsi a Silverstone: “Ho perso punti preziosi, però il campionato è lungo. Devo dimenticare prima possibile quanto avvenuto”.

La Red Bull dovrebbe presentarsi in Gran Bretagna con degli aggiornamenti tecnici importanti. La RB18 potrebbe essere ancora più competitiva e permettere ai suoi piloti di stare davanti ai rivali della Ferrari. Ma resta fondamentale avere una monoposto affidabile. Come visto proprio con il team di Maranello, gli upgrade possono rendere la vettura più fragile.