Max Biaggi scommette su un team: “Il sogno sta diventando possibile”

Max Biaggi ha vissuto un week-end davvero speciale ad Assen: 51° compleanno, prima vittoria stagionale e il sogno italiano continua.

Per Max Biaggi quello di Assen è stato un week-end fantastico. Ha festeggiato il suo 51° compleanno, il suo pilota Moto3 Ayumu Sasaki ha conquistato la pole position e la sua prima vittoria stagionale, Aprilia, di cui è ambasciatore, continua a raccogliere grandi risultati e stavolta lo ha fatto anche con Maverick Vinales, per la prima volta sul podio con la RS-GP.

Max Biaggi
Max Biaggi (foto LaPresse)

Ma è stata una domenica spettacolare anche per la bellissima rimonta di Aleix Espargarò che, dopo il contatto con Fabio Quartararo, era scivolato in 15esima posizione, prima di recuperare 11 posizioni fino al 4° posto finale. “Quando Quartararo si è scontrato con lui sembrava che la sua gara fosse rovinata. Fortunatamente la moto non ha riportato danni, è riuscito a recuperare molto velocemente, incredibile. È stato bravissimo, coraggioso, determinato. Senza quel problema, penso che avrebbe potuto vincere“.

Max Biaggi scommette su Aleix Espargarò

aleix espargaro
Aleix Espargarò (Ansa Foto)

Non solo Aleix Espargarò ha dimostrato di avere un buon ritmo, ma ha anche dato spettacolo all’ultimo giro del GP di Assen, quando ha messo a segno un doppio sorpasso su Brad Binder e Jack Miller che ha lasciato tutti a bocca aperta. “È stato bello, eh? Ha fatto davvero un bel lavoro. Wow, è stato molto spettacolare“, ha sottolineato Max Biaggi in un’intervista a ‘Marca’. Inoltre la fortuna ha giocato a favore di Aprilia, poiché lo zero di Quartararo ha permesso di riavvicinarsi in classifica.

Adesso Aleix Espargarò è a soli 21 punti punti dalla leadership mondiale e a 9 gare dal termine della stagione 2022 tutto può ancora succedere. “Siamo ancora a metà del Mondiale, c’è ancora molta strada da fare“, ha proseguito il Corsaro. Il pilota di Granollers ha sicuramente una nuova forza mentale da schierare in pista, sta vivendo il suo miglior momento in carriera e la RS-GP risponde perfettamente ai suoi comandi: “Sta vivendo il momento più importante di tutta la sua carriera in MotoGP. Ha un grande sogno che sta diventando sempre più possibile“.

Non è solo questione di velocità, ma anche di testa. Conta molto non commettere errori, del resto la vicenda di Pecco Bagnaia è esemplare. Può vantare forse la miglior moto in griglia, ma le quattro cadute hanno fortemente compromesso le speranze iridate. Inoltre Aprilia può contare sulla svolta di Maverick Vinales che era già stata intravista al Sachsenring, prima che un guasto tecnico mettesse fine alla sua prima caccia al podio con questa moto. “Tutti conoscono il potenziale di Maverick. Sta arrivando, sta iniziando a mostrare il suo potenziale. Sicuramente è meglio averlo con noi che contro di noi. Di certo sarà un alleato per il finale di stagione, quando anche un solo punto può fare la differenza“.