Alonso, il collega non ha dubbi: “Continueremo a farlo”

Ocon risponde in merito all’addio di Alonso dall’Alpine: un fatto che non sembra toccarlo particolarmente per il futuro.

La decisione di Fernando Alonso di lasciare l’Alpine a fine 2022 ha sorpreso, ma fino a un certo punto. Nella sua carriera ha abituato a stupire con alcune scelte discusse.

Fernando Alonso
Fernando Alonso (Foto LaPresse)

Il trasferimento in Aston Martin ha fatto sorgere non pochi dubbi, dato che la scuderia di Enstone è penultima nel campionato costruttori. Il due volte campione del mondo di F1 ha scommesso sul progetto ambizioso di Lawrence Stroll, che non lo ha convinto solo con una buona offerta economica.

Un fattore importante nella decisione del pilota spagnolo è stata la durata del contratto. Aston Martin gli ha offerto un biennale, mentre Alpine un annuale con opzione per un’altra stagione.

F1, Ocon sull’addio di Alonso all’Alpine

Con l’addio di Alonso, sarà Esteban Ocon il leader della scuderia di Enstone. In un’intervista a Marca il pilota francese ha così risposto sul fatto di essere preparato per un ruolo più importante nel box: “Non è qualcosa a cui presto attenzione. L’importante è fare il mio lavoro, come sempre, guidando la squadra in ogni situazione. Lo sto già facendo adesso. Chi arriverà saprà che sono più esperto nel team e che conosco meglio la macchina…”.

Fernando Alonso Esteban Ocon
Fernando Alonso ed Esteban Ocon (Foto LaPresse)

A rimpiazzare Alonso sarà Pierre Gasly, salvo colpi di scena. L’Alpine schiererà una coppia tutta francese nel 2023 e nel 2024. Sarà interessante vederli a confronto. L’attuale pilota dell’AlphaTauri dovrà essere bravo ad adattarsi in fretta e a portare risultati, non facendo rimpiangere Alonso.

A proposito di Alonso, Ocon è convinto che la sua partenza non comporterà affatto un arresto della crescita del team: “Certamente continueremo a migliorare. Sono davvero convinto che possiamo andare avanti come stiamo facendo con Fernando nel team. Siamo sulla strada giusta. Lui andrà in un’altra squadra e dobbiamo accettarlo. Sappiamo che possiamo raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati”.

Infine gli è stato domandato un pensiero sul futuro del driver spagnolo in Aston Martin e ha così risposto: “Gli auguro il meglio. Mi mancherà, in questi due anni ho lavorato bene con lui. Sarà comunque divertente correre contro di lui ancora”.