NCV Project, l’auto in legno più resistente dell’acciaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:21
202

NCV Project, l’auto in legno prodotta in Giappone 5 volte più resistente dell’acciaio

NCV Project
NCV Project, l’auto in legno più resistente dell’acciaio (Foto: Getty)

NCV Project, ecco cosa accade quando in Giappone una prestigiosa università (Kyoto) collabora con il ministero dell’ambiente per produrre un’automobile a emissioni 0.

Il segreto di questa avveniristica vettura su quattro ruote è racchiuso nel nome, NCV (Cellulose Nano Fiber), ovvero fibra di cellulosa.

La fibra di cellulosa di cui è costruita la vettura giapponese, è un materiale di origine vegetale, ottenuto facendo bollire il legno insieme a dei reagenti chimici che riescono a privarlo di emicellulosa e lignina, tale “mescola” viene usata oltre che per la carrozzeria anche per gli interni, ed ha delle caratteristiche tecniche che potrebbero realmente aprire una finestra sul futuro nella realizzazione di autovetture e non solo.

Potrebbe interessarti anche… Auto bio in fibre di canapa: novità auto ecologiche

Sarà l’auto in fibra di cellulosa la tecnologia del futuro?

NCV Project
NCV Project, l’auto in legno più resistente dell’acciaio (Foto Getty)

La Toyota è stata la prima casa a scommettere sull’ibrido, ma l’esperimento del NCV Project è qualcosa che è andato oltre, non a caso proprio la Toyota ne sta studiando le potenzialità per una futura immissione nel mercato.

Dalle notizie che ci è dato di sapere provenienti dal Ministero dell’Ambiente Giapponese, la struttura di cellulosa con cui è costruita, risulta essere ben 5 volte più resistente dell’acciaio, e questa caratteristica viene data da un materiale che rispetto allo stesso acciaio pesa molto meno, ottenendo così una riduzione di massa del 10%.

Difficile ad oggi dire se le nano fibre di cellulosa possano essere il futuro del mondo su quattro ruote, di certo questo modello nipponico fornirà molti spunti di riflessione a tutte le case costruttrici.

Potrebbe interessarti anche… Elettrico, ecco le 5 auto che si svalutano di meno