Bollo auto 2020, tutte le novità e i metodi di pagamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:57
146

Bollo auto 2020, con il 31 Gennaio alle porte, torna la tassa più “cara” agli italiani, il bollo auto, e con le novità introdotte la confusione in merito al pagamento di questo tributo impazza.

Bollo auto 2020
Bollo auto 2020, tutte le novità e i metodi di pagamento. (Foto: Getty)

Il bollo auto 2020 dovrà essere corrisposto attraverso il nuovo sistema di pagamento PagoPa come per tutti pagamenti verso la pubblica amministrazione.

Bollo auto 2020 e nuovi sistemi di pagamento: Quando vengono introdotti nuovi sistemi di pagamento il caos regna supremo, specialmente quando poi a farli sono persone totalmente avulse alla tecnologia come moltissimi italiani.

Dove si potrà pagare ?

Se utilizzate l’Home Banking potrete fare tutto da casa davanti al vostro pc, se tale tecnologia per voi è ancora oggi un mistero le alternative saranno :

  • Recarsi in banca se il vostro istituto offre tale servizio.
  • Sportelli bancomat se sono abilitati al PagoPa.
  • Presso le Poste, o attraverso il sito di poste italiane.
  • Le tabaccherie che utilizzano pagamenti tramite Lottomatica e/o Sisal.
  • Nelle agenzie di pratiche auto e delegazioni ACI.

Per i residenti in Lombardia, qualora si scegliesse la domiciliazione bancaria per il pagamento del bollo ci sarà uno sconto del 15%, agevolazione importante che potrà essere richiesta direttamente online.

Per i più tecnologici saranno a disposizione anche apposite APP per cellulari, ovviamente attraverso il pagamento di una commissione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE… Nuovo Codice della Strada: limite di velocità a 150, ma non si può fumare

I dubbi e le domande non riguardano solo la metodologia di pagamento, ma anche il differente tributo tra auto private ed auto societarie.

Bollo auto 2020
Per le auto aziendali il dubbio deriva dai versamenti cumulativi, che dal 2019 le Regioni possono autorizzare alle società di leasing o per le flotte noleggio a lungo termine. (Foto: Getty)

Per le auto aziendali il dubbio deriva dai versamenti cumulativi, che dal 2019 le Regioni possono autorizzare alle società di leasing o per le flotte noleggio a lungo termine.

Grande novità del 2020 riguarderà le auto aziendali, da quest’anno infatti il bollo dovrà essere corrisposto nella regione di residenza dell’utilizzatore e non presso la sede della società di servizio.

Questo nuovo metodo di pagamento rischia seriamente di provocare molti problemi a molte società di noleggio, che si vedranno costrette a chiedere ai propri clienti il pagamento diretto della tassa di possesso, cosa che prima era a carico delle società noleggiatrici.

Tale situazione però non è di facile attuazione, e molte società di noleggio hanno richiesto una nuova regolamentazione in merito al pagamento del bollo per le auto aziendali.

Purtroppo a pochi giorni dalla scadenza del bollo, le risposte in merito a questa problematica ancora tardano ad arrivare.

Resteranno bloccate le tariffe regionali e nazionali, ma secondo gli esperti di settore presto ci saranno novità, poiché le classi di inquinamento su cui si basava il vecchio meccanismo di calcolo sono in continua evoluzione.

Sconti ed esenzioni resteranno in vigore anche per il 2020, e saranno :

  • 50% per auto con più di 20 anni.
  • Per le auto con oltre 30 anni sarà da corrispondere solo un piccolo tributo che andrà versato solo se il veicolo verrà realmente utilizzato.
  • Auto elettriche esenti per i primi 5 anni.
  • Benefici regionali riconosciuti per le auto a bassa emissione (gas, ibridi, elettriche).
  • Auto per disabili esenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE… Maserati, iniziati i test per i nuovi sistemi a propulsione elettrica