Coronavirus, nuovo metodo di controllo dei cittadini: ecco qual è – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30
19

Coronavirus: troppe persone continuano ancora a girare senza giusta motivazione, quindi è stato deciso di introdurre un nuovo metodo di controllo dei cittadini dall’alto. Ecco qual è.

Coronavirus controllo
(Getty Images)

Nonostante l’emergenza Coronavirus, ogni giorno spuntano nuove denunce per chi va in giro senza una giusta motivazione, pertanto è stato deciso di introdurre un nuovo tipo di controllo. Si tratta dei droni, che saranno utilizzati per incrementare la sorveglianza dei cittadini, nonostante i posti di blocco non effettuino più controlli a campione, ma su tutti i veicoli circolanti. Perciò, tramite un’ordinanza dell’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), è stato dato il via libera a questo nuovo metodo di monitoraggio sugli spostamenti delle persone. Dunque, fino al 3 aprile, la polizia locale avrà il diritto di procedere con “sistemi aeromobili a pilotaggio remoto con mezzi aerei di massa operativa al decollo inferiore a 25 kg” per estendere i controlli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Coronavirus, nuovo decreto: multe salate e carcere per chi viola le regole

Coronavirus, controllo pervasivo delle Forze dell’Ordine

Coronavirus controllo
Posto di blocco (Getty Images)

Nonostante i posti di blocco adesso vengano effettuati su tutte le vetture circolanti, mentre prima erano a campione, ancora oggi sono presenti troppi individui che circolano senza giusta motivazione. Per questo motivo è stato deciso di ricorrere ai droni, che sono solo l’ultimo mezzo messo a disposizione per le Forze dell’Ordine per controllare al meglio gli spostamenti dei cittadini e quindi prevenire la diffusione ulteriore dei contagi da Coronavirus. Infatti, fermo restando il coordinamento con il governo centrale, le Regioni potranno provvedere a mettere in atto misure ancor più stringenti per coloro che violano le norme. Alcuni hanno altresì paventato l’ipotesi di avvalersi addirittura dell’Esercito per far rispettare le regole, che oggi più che mai hanno bisogno di essere rispettate. A tal proposito, si è espresso anche Conte durante la conferenza stampa di ieri, che ha dichiarato di come voglia evitare tale soluzione, seppur non vietandola categoricamente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, non rispetta il divieto ed esce in moto: finisce in ospedale

>> CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO ANSA <<