Formula 1 2020, la nuova ipotesi per il calendario

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:12
79

La Formula 1 starebbe valutando una nuova ipotesi per realizzare un calendario da almeno 15 gare, stando sempre attenti all’evoluzione del Coronavirus.

Formula 1 calendario
Formula 1 (Foto: Getty)

Ormai, anche il Gran Premio del Canada è prossimo al rinvio e i vertici della Formula 1 stanno valutando attentamente tutti gli sviluppi della pandemia da Coronavirus, al fine di riuscire quantomeno ad ipotizzare un calendario plausibile per il 2020.

Al momento, al centro delle discussioni ci sarebbe la possibilità di correre due volte sullo stesso circuito. Si tratta del tracciato d’Austria, i cui organizzatori avrebbero già dato il consenso a correre per due volte. Ma non solo il Paese d’oltralpe. Infatti, anche la Gran Bretagna avrebbe già dato la propria disponibilità. Questo è quanto riportato da Tobias Grüner, giornalista di Auto Motor und Sport.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> La Formula 1 rischia il fallimento: l’allarme della McLaren

Formula 1, calendario 2020: le indiscrezioni

Formula 1 calendario
Formula 1 (Getty Images)

Tobias Grüner, giornalista di Auto Motor und Sport, è stato il primo a riportare il possibile rinvio del Gran Premio del Canada, ma questa non è solo l’unica notizia che ha fornito al pubblico. Infatti, anche il GP di Francia potrebbe essere rimandato, seppur con un grado di certezza molto inferiore. I promotori francesi avrebbero ancora un barlume di speranza e starebbero aspettando se il Tour de France si correrà oppure no. Nel caso si tenga, le chance per i piloti di scendere in pista per questa gara aumenterebbero.

Allo stato attuale, gli organizzatori del GP d’Austria hanno più speranze di quelli francesi, dato che la situazione nel loro Paese pare stia migliorando progressivamente, con un allentamento delle misure governative dovute al Coronavirus. Perciò, la possibilità di correre a Spielberg ci sarebbe e i vertici Formula 1 stanno puntando per correre ben due volte su questo circuito.

Inoltre, ci sarebbe il fattore economico. Data la crisi nel settore, le entrate provenienti dai diritti televisivi farebbero non poco comodo a tutti, ma vanno disputati almeno 15 gare. Per tale ragione, l’ipotesi di correre più volte su uno stesso tracciato non sarebbe affatto sbagliata, considerato che diminuirebbero anche le spese di viaggio.

Quindi, l’eventualità di correre due volte a Spielberg prima e a Silverstone dopo due settimane è la più plausibile al momento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Verstappen, le curiosità sul pilota più giovane nella storia della Formula 1