Roma, la fase 2 di Atac: come saranno bus, tram e metro dopo il lockdown

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02

Il Campidoglio valuta una serie di misure per il trasporto pubblico a Roma durante la fase 2. Si pensa all’impiego di un contapasseggeri e all’attivazione di corsie preferenziali.

Roma, Atac prepara la fase 2 del trasporto pubblico dopo il lockdown
Roma, Atac prepara la fase 2 del trasporto pubblico dopo il lockdown

Roma si prepara alla fase 2 dopo il lockdown. Il Campidoglio valuta una serie di scenari per il trasporto pubblico, per cui si moltiplicano le riunioni tra i dirigenti del Comune e i tecnici dell’Atac. Come riferisce il Messaggero, si pensa al contingentamento sui mezzi pubblici e nelle stazioni metro. Non si esclude l’applicazione di contapasseggeri e l’implementazione di segnaletica a terra su tutti bus e alle fermate per rispettare le distanze tra passeggeri. Possibile anche un monitoraggio sui flussi attraverso le celle telefoniche.

L’obiettivo delle misure per la regolamentazione del trasporto pubblico è, naturalmente, di evitare i contagi. Dunque, sarà importante rispettare le distanze tra le persone. Per questo, non si esclude l’utilizzo di personale dedicato per contare materialmente i passeggeri sulle linee più frequentate.

Leggi anche – Roma, Atac prepara la Fase 2: le indicazioni anti contagio per i bus

Obiettivi delle misure e corsie preferenziali a Roma

Campidoglio e Atac al lavoro per il nuovo scenario del trasporto pubblico a Roma
Campidoglio e Atac al lavoro per il nuovo scenario del trasporto pubblico a Roma

Inoltre, i percorsi di accesso anche all’interno delle stazioni della metropolitana potrebbero essere scanditi da una segnaletica apposita per i passeggeri, distanziati anche al di fuori delle stazioni.

L’Atac, la società responsabile del trasporto pubblico romano, dovrà occuparsi di garantire condizioni di sicurezza. E dunque, oltre alle sanificazioni straordinarie, si ragiona sulla pulizia di filtri di aerazione e climatizzazione di tutti i mezzi.

Il piano che si sta realizzando comprende anche una serie di innovazioni anche sul piano più generale della mobilità pubblica sulle strade della capitale. Da un lato, potrebbero essere realizzate nuove corsie preferenziali per velocizzare le corse di bus, che dovranno passare con frequenza maggiore vista la capienza ridotta. Dall’altro, dovrebbe prevedere una serie di incentivi per l’utilizzo di mezzi alternativi, compresa la realizzazione delle piste ciclabili previste nel Piano Urbano di Mobilità Sostenibile di Roma Capitale.

Leggi anche – Mercedes: Appalto Atac, saranno consegnati 100 Bus ibridi nella Capitale!