Torino, incidente tra auto e monopattino: grave 22enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Grave incidente sulle strade urbane di Torino: un’auto avrebbe investito un giovane in monopattino. Il ragazzo, 22 anni, starebbe lottando tra la vita e la morte.

Monopattino elettrico
Monopattino elettrico (Getty Images)

Nelle primo pomeriggio di oggi, mercoledì 22 aprile, si è registrato un grave incidente a Torino. A farne le spese un ragazzo di 22 anni, investito da un’auto, mentre circolava sul proprio monopattino. Il giovane di origini ecuadoriana sarebbe in gravi condizioni. Sarebbe stato trasportato in ospedale in codice rosso ed al momento la sua prognosi è riservata. Dalle poche informazioni trapelate, riporta La Stampa, pare sia in fin di vita. Il sinistro si inserisce in un dibattito acceso circa la pericolosità del mezzo a due ruote.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Moto, vendite a picco in Europa per il coronavirus: i dati

Torino, ragazzo in monopattino investito da un’auto: il giovane è in fin di vita

Traffico in città
(Getty Images)

Tragiche notizie giungono dalle strade torinesi. Intorno alle 15:30 di oggi, all’incrocio tra via Rosolino Pilocorso Lecce, si sarebbe registrato un drammatico incidente. Un giovane, alla guida del suo monopattino è stato investito da un’auto, un’Infinity Q30, che transitava sull’arteria principale e si dirigeva verso nord. Il sinistro si sarebbe verificato, riporta La Stampa, all’altezza del semaforo meccanizzato che consente il regolare defluire del traffico. Il mezzo a due ruote, a seguito dell’urto si è spezzato.

Sul luogo dell’incidente sono immediatamente intervenuti gli operatori del 118 che hanno prestato le prime cure al 22enne e lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale CTO in codice rosso. Al momento la sua prognosi rimane riservata. Stando a quanto riporta La Stampa, però, pare che il giovane sia in fin di vita. Sul posto, sono sopraggiunti anche gli agenti della Polizia Municipale che adesso dovranno ricostruire l’esatta dinamica del sinistro ed accertare eventuali responsabilità.

Torino, non è la prima volta che si registrano incidenti che coinvolgono i monopattini

Non è la prima volta che ad essere coinvolto è un monopattino elettrico e che il teatro di un incidente siano le strade di Torino. A fine gennaio, addirittura due sinistri nell’arco di pochi minuti. A riportare la notizia sempre la redazione de La Stampa. In quell’occasione uno si registrò in Via Principe Amedeo e l’altro in Piazza Vittorio.

Nel primo caso un monopattino a noleggio non ha concesso precedenza ed è finito rovinosamente sotto un piccolo van. Per la conducente poche conseguenze: venne trasportata in ospedale con codice verde. Il secondo, invece, ha visto protagonista un giovane che, però, rifiutò di sottoporsi alle cure mediche.

Purtroppo la lista continua. Nel capoluogo piemontese lo scorso dicembre si verificò un tragico sinistro. Un ragazzo, alla guida del proprio monopattino, si schiantò contro il portellone del cofano di un autobus che era rimasto aperto. A causa dell’incidente e perché il conducente del mezzo a due ruote non indossava il casco, quest’ultimo è stato sottoposto a delicati interventi al volto.

Monopattini elettrici: criticità del mezzo a due ruote

Per alcuni sarebbero la soluzione al problema del traffico cittadino, per altri invece un potenziale strumento di morte. Il dibattito sul monopattino elettrico nelle strade cittadine si fa sempre più acceso e gli Stati non sono giunti a conclusioni univoche.

Dagli Stati Uniti, ad esempio, giunge notizie che la città di New York ne ha proibito l’utilizzo. Mentre dal Texas, si apprende che la circolazione del mezzo a due ruote sarebbe consentita, ma solo rispettando precise prescrizioni. In Italia il quadro non è ancora ben delineato. Di certo, e questo non può sottacersi, è un mezzo che implica evidenti pericoli. A sostenerlo anche il personale medico che avrebbe soccorso soggetti rimasti coinvolti in sinistri di cui l’agile biruota era protagonista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Seat Leon, la prima prova su strada con la realtà virtuale