Volkswagen, spot della Golf cancellato: le accuse al marchio – Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:28
213

Volkswagen ha cancellato un breve video postato su Instagram per promuovere la nuova Golf. In tanti hanno lamentato la presenza di messaggi con potenziali discriminazioni razziali

Volkswagen, accuse di discriminazione: cancellato video della nuova Golf
Volkswagen, accuse di discriminazione: cancellato video della nuova Golf

Volkswagen ha cancellato un video di dieci secondi postato su Instagram per promuovere la nuova Golf. Dopo la pubblicazione, le critiche per i messaggi potenzialmente discriminatori contenuti nel video hanno convinto la casa a fare marcia indietro.

Si vede un uomo di pelle nera mosso come una marionetta da un’enorme mano bianca davanti all’entrata del cafe Petit Colon di Buenos Aires, davanti al quale è parcheggiato un modello dell’auto.

Il bar, realizzato nei locali di un’antica officina, si trova accanto al Teatro Colon, uno dei più grandi teatri lirici del mondo progettato dall’architetto italiano Francesco Tamburini alla fine dell’Ottocento come nuova sede dell’antico Teatro Colon inizialmente progettato a Plaza de Mayo dove ora sorge la Banca centrale argentina.

Leggi anche – Volkswagen Golf 8, l’offerta esclusiva dedicata al mild-hybrid

Le scuse di Volkswagen

Volkswagen Golf 8 GTI
Volkswagen Golf 8 GTI

Il nome del locale contiene un riferimento a Cristoforo Colombo, ma non è solo su questo che si concentrano i commenti. Secondo alcuni utenti, riferiscono le agenzie di stampa, durante l’animazione della fuoruscita delle lettere che compongono lo slogan promozionale, sullo schermo si potrebbe brevemente leggere un’offesa in tedesco verso i neri.

Volkswagen si è immediatamente scusata. “Il video è sbagliato, insensibile: senza discussione” si legge in una dichiarazione della compagnia riportata dall’Associated Press. “Chiariremo come sia potuto succedere e prenderemo provvedimenti“.

Negli ultimi anni Volkswagen, fondata in pieno nazismo nel 1937, ha aumentato gli sforzi in materia di integrità e rispetto della diversità anche se nel 2019 il CEO Herbert Diess si è dovuto scusare per aver utilizzato una frase che sembrava riecheggiare uno slogan di estrema destra.

Leggi anche – Golf 8 GTI: tutte le novità dell’iconico modello Volkswagen