Willie Hepburn e una vecchia Pontiac: record di velocità a 77 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:02
40

Un pilota molto esperto per non dire anziano e una macchina vecchia con oltre trent’anni di vita, ma anche in questo caso il sudafricano Willie Hepburn è riuscito a fare la storia.

Willie Hepburn 4
Willie Hepburn, pilota sudafricano professionista, 77 anni

In Sud Africa è considerato un’autentica leggenda, un uomo indistruttibile che nonostante 77 anni suonati, qualche acciacco e un lungo curriculum di incidenti anche gravi, non vuole assolutamente abbandonare la competizione e le piste. Anzi… proprio in occasione delle celebrazioni per i suoi 55 anni di corse Willie Hepburn ha deciso di realizzare qualcosa di straordinario. Il record di velocità su pista sudafricano.

LEGGI ANCHE > Alex Choi, 19 anni e una folle collezione di Lamborghini artistiche

Willie Hepburn 1
Hepburn con uno degli sponsor che lo stanno sostenendo

Willie Hepburn, 77 anni e non sentirli (in pista)

L’idea, abbastanza folle, era in ballo da diverso tempo, da quando Hepburn lo scorso anno aveva preso parte ad alcune gare, suonandole a piloti dei quali potrebbe essere il nonno. Il tutto con una vecchia Opel Record V8 che lo stesso pilota aveva conservato, trasformato e allestito studiando ogni singolo pezzo nel dettaglio, motore compreso. L’idea di un’auto così vecchia e di un pilota di quasi ottant’anni che le facevano mangiare la polvere a vetture da competizione di parecchie generazioni successive è piaciuta a tal punto che uno sponsor si è offerto di coprire le spese.

“Non c’era altro posto dove potessi festeggiare il compleanno o una celebrazione che riguarda la mia lunga carriera – ha detto Willie Hepburn ai giornalisti – e dunque ho dato appuntamento a tutti in pista per una vera impresa. Perché se vado in pista è per superarmi, non certo per fare un brindisi”.

Sostenuto dalla sua famiglia, che guarda alle imprese del nonno con una certa preoccupazione ma soprattutto agli amici che da sempre lo affiancano in pista e officina, Hepburn ha pensato che per realizzare l’impresa servisse un mezzo eccezionale. E ha iniziato a progettarlo.

LEGGI ANCHE > All’asta per beneficenza la Toyota F1 di Jarno Trulli

Willie Hepburn 2
La Opel Record V8 allestita da Hepburn

Una macchina costruita tutta da solo

Nel corso dei suoi 55 anni di attività e di corse Hepburn è diventato ricco ma ha investito ogni guadagno nelle sue imprese e nelle sue auto, progettandole personalmente e in qualche caso costruendole pezzo su pezzo: “In tutto ne ho allestite 31, ad alcune di esse sono davvero molto legato perché mi sono costate anni di lavoro. Per questa sfida ho pensato che la scelta dovesse essere clamorosa: la mia idea era quella di battere il record di velocità su pista sudafricano superando i 370 km/h. Serviva una macchina straordinaria alimentata da un motore costruito apposta. E ho pensato a una Pontiac TransAm del 1990 che era tre le mie macchine preferite”.

Molti penseranno alla leggendaria macchina del telefilm Supercar: in realtà è un po’ diversa rispetto a quella, una Firebird del 1982… L’edizione del 1990 è più affusolata, più spinta. Hepburn gli ha dato una botta di vita definitiva: “Ho studiato un motore twincharged da 7000cc e l’ho montato personalmente per dare alla macchina non solo spinta ma grande continuità sulla pista, un motore che continuasse ad erogare potenza anche all’estremo. I test sono stati eccellenti ma quando sono andati in pista e ho fatto le prime verifiche sulla macchina ho capito che ce l’avremmo fatta. Il binomio era perfetto. Una squadra vincente”.

LEGGI ANCHE > Lusso, agio e gusto del sensazionale nel garage privato di Donald Trump

Willie Hepburn 3
Hepburn nello studio della sua officina con gli album dei ritagli che parlano di lui

La pensione non esiste….

Pilota di 77 anni, un telaio di trenta, un motore più che collaudato e con pochissime parti completamente nuove. Hepburn ha fatto il resto. Non lontano da dove il leggendario Bloodhound sta cercando di battere il record di velocità su pista di 1.227,9 km/h  (realizzato dal primo Bloodhound nel 1997), la sua TransAm ha tagliato il traguardo dei 372 km/h risultando l’auto omologata più veloce di sempre in Sud Africa.

Hepburn è sceso dall’auto raggiante e in gran forma: “Ero sicuro che ce l’avremmo fatta, il problema adesso è capire che cosa posso fare adesso…” ha dichiarato il pilota, più volte campione della Wesbank Modified Series che evidentemente non ha alcuna intenzione né di togliersi il casco né di chiudere la sua officina.

Nel video qui sotto Willie Hepburn con la sua Opel Record V8 da competizione