MotoGP, Aprilia sceglie il sostituto di Iannone: Smith correrà le prime gare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:43

L’Aprilia ha scelto il sostituto di Andrea Iannone in attesa di conoscere l’esito del ricorso per la sua squalifica per doping: il compito è affidato a Bradley Smith.

Aprilia sostituto Iannone
Foto: Getty Images

 

Mentre sembra avere ritrovato la serenità in ambito sentimentale con la presenza sempre più assidua al suo fianco di Cristina Buccino, la situazione di Andrea Iannone sul piano professionale è decisamente diversa. Il centauro ha infatti subito una squalifica per doping nonostante abbia dichiarato di essere estraneo ai fatti e ora attende di capire se il ricorso presentato dai suoi legali sarà accettato (la Wada ha però chiesto un inasprimento della sanzione). In casa Aprilia, la sua scuderia, ora che il via della stagione è ormai prossima non si può tergiversare e si è deciso così chi avrà il compito di sostuirlo negli impegni ufficiali.

La scelta della casa di Noale è ricaduta su Bradley Smith, che dovrà portare avanti questo compito almeno a che non arriveranno novità nella causa che coinvolge l’italiano. La scelta del team potrebbe sembrare insuale visto che l’inglese si è ritirato nel 2018, ma è la sua professionalità ad essere risultata decisiva.

sostituto Iannone Aprilia
Andrea Iannone (Getty Images)

Potrebbe interessarti – Andrea Iannone, offese sui social: il post contestato sui social

Aprilia, ecco il sostituto di Iannone: Bradley Smith

Smith non è nuovo a una collaborazione con il team italiano, che ha deciso così di fare una scelta di sicuro affidamento. Nella scorsa stagione l’inglese ha infatti corso quattro gare nelle vesti di wild card, anche se le aspettative non sono state sempre rispettate, complice qualche caduta di troppo.

I risultati più importanti Bradley li ha invece ottenuti in MotoE, categoria in cui vanta sei gare con tre secondi posti e due volte in cui è invece riuscito a salire sull’ultimo gradino del podio. Per non farsi trovare impreparato al momento del via dell’annata 2020 il pilota sta già sfruttando questo periodo per svolgere i primi test privati post-Covid19 della MotoGP, a Misano Adriatico al fianco del compagno di squadra Aleix Espargaró, reduce dal rinnovo di contratto, e altri colleghi.

Secondo le intenzioni del team, il “sostituto” dovrebbe correre in occasione dei primi due Gran Premi, in programma a Jerez de la Frontera, dove sarà anche presente la MotoE per i primi round della seconda Coppa del Mondo della categoria elettrica, di cui il pilota è partecipante. Se i tempi della giustizia dovessero allungarsi ulteriormente e lasciare fuori gioco ulteriormente Iannone, la collaborazione con il britannico potrebbe proseguire.

Potrebbe interessarti –  MotoGP, Iannone polemico: “Il mio habitat è la pista, non i tribunali”