Una Tata India alla deriva nell’alluvione: il video del salvataggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:52

Spettacolare salvataggio in India dove la stagione delle piogge sta contribuendo a provocare gravissime alluvioni in diverse zone del paese.

Tata
Il SUV Tata imprigionato nell’acqua in India e tratto in salvo a braccia dai passanti

Un Tata in balia di piogge e monsoni

Siamo nella regione del Kutch, distretto dello stato del Gujarat, Nord ovest del paese. Tutta la zona è sferzata da violentissimi temporali ormai da giorni e gli oltre 180 fiumi, anche quelli più piccoli di uno dei bacini idrici più significativi del paese, raggiungono livelli di guardia. La regione ospita il sistema fluviale del Sabarmati, un fiume molto caro alla tradizione indiana. Secondo la leggenda sarebbe stato Shiva a crearlo per farne dono all’amata Ganga. Poco lontano dalle sue rive il grande mahatma Gandhi, nel pieno della rivoluzione civile pacifica che portò all’indipendenza dell’India dall’Inghilterra, visse qui per diversi mesi studiando quella che sarebbe diventata la protesta del sale.

In questo quadro idrogeologico molto difficile e compromesso da un inquinamento preoccupante scorre il Nayra, 32 chilometri appena di lunghezza dal bacino di Berachiya prima di tuffarsi nell’Mar d’Arabia. La principale città che questo fiume, abitualmente semisecco per gran parte dell’anno, è Abdasa. Ieri pomeriggio, durante una violentissima ondata di piena, decine di auto sono rimaste impantanate, incapaci di riguadagnare più la sponda e di mettersi in salvo.

LEGGI ANCHE > Ford Popular da museo sepolta in giardino: la scoperta in Inghilterra

Il salvataggio grazie al coraggio della gente

Si è sfiorato il dramma quando un pesante e vecchio SUV Tata, con quattro persone a bordo, due adulti e due bambini, nonostante molti tentativi è rimasto bloccato nel fango, incapace di muoversi. A un certo punto dall’auto sono arrivate le disperate urla di aiuto della famiglia intrappolata nell’acqua che aveva completamente invaso il motore e l’abitacolo.

Impossibile rimettere il mezzo in moto. È scattata una straordinaria gara di solidarietà, molto coraggiosa, da parte di una decina di persone, tutto ripreso dalla televisione locale TV9 che ieri ha irradiato le immagini dello spettacolare operazione di soccorso che oggi sono diventate virali sul web. Un ragazzo di 19 anni, uno studente, sfidando la violentissima corrente del torrente in piena, è riuscito ad arrivare con una corda all’auto legandola al verricello sul paraurti anteriori. Poi, gettato sulla sponda l’altro capo della corda, un gruppo di persone dalla riva, a forza di strattoni, è riuscita a spostare il pesante automezzo. Questione di due minuti e l’auto sarebbe stata trascinata via dalla corrente. A forza di braccia è stata invece spinta in salvo con i quattro occupanti sani e salvi, intirizziti e spaventatissimi.

Ogni anno si calcola che gli automobilisti vittime di ondate di piena improvvise durante la stagione delle piogge in India siano non meno di trecento.

LEGGI ANCHE > Beverly Hills, caccia a Porsche, Mercedes e BMW: 250 fuoriserie danneggiate (FOTO)