Ecobonus auto: Fiat 500 elettrica e le altre, i modelli da acquistare

Con l’ultimo Decreto emanato ad Agosto, il Governo stanzia altri 500 milioni per l’Ecobonus 2020 con l’intento di ammodernare il parco auto circolante e stimolare gli automobilisti all’acquisto di auto ibride o elettriche.

Toyota WeHybrid, la guida eco conviene: i vantaggi dell'assicurazione
Toyota Yaris

Il Governo prolunga gli incentivi auto 2020 e per dare nuova linfa vitale ad un mercato dell’auto ancora tramortito dagli effetti della Pandemia, stanzia ulteriori 500 milioni per consentire agli automobilisti di rottamare i veicoli in possesso delle Classi Euro 1,2,3 e 4 a favore dell’acquisto di auto nuove con ridotte emissioni di Anidride Carbonica (CO2). Fino al 31 Dicembre 2021 ci sarà dunque la possibilità  di usufruire di un Bonus fino a 10.000 euro per chiunque volesse acquistare un veicolo con un prezzo di listino fino a 60.000 euro (Iva inclusa) che rispetti il limite di emissioni inquinanti disposto dal Decreto, stabilito in 60 grammi per chilometro di CO2. Tuttavia, dal 1° Agosto al 31 Dicembre 2020, attraverso specifici interventi, lo Stato riserverà ulteriori agevolazioni a tutti coloro che intenderanno acquistare veicoli con ridotte emissioni di CO2.

Ecobonus auto 2020, vediamo come funziona

La seconda edizione dell’Ecobonus 2020, rifinanziata con ulteriori 500 milioni, continuerà a premiare chiunque volesse sostituire la propria vettura a favore di una nuova ibrida, elettrica o con ridotte emissioni, al di là del possesso di una vettura da rottamare. Ma è chiaro che l’intento del Governo è favorire la mobility green, non a caso dei 500 milioni di Ecobonus previsti, 90 sono destinati all’installazione di nuovi punti di ricarica per veicoli elettrici, mentre i rimanenti 410 andranno a ripartirsi fra le diverse categorie di veicoli, sulla base di specifiche tabelle comparative, correlate ai tipi di propulsori utilizzati (termico, ibrido, elettrico).

Ecobonus, le auto da comprare

Nel corso degli ultimi anni, le Case automobilistiche hanno arricchito la propria gamma con un’offerta di modelli ampia e variegata, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più preparato e pronto ad affrontare le sfide di un mercato in continua evoluzione, che fa della mobilità sostenibile il suo cavallo di battaglia. Guardiamo da vicino le offerte di alcune Case, proposte nei segmenti delle City car, dei SUV, Crossover e Premium, da acquistare con l’Ecobonus auto 2020.

Auto ibride 2020

Renault, le offerte su Clio, Megane e Twingo: le promozioni di agosto
Renault Zoe (Getty Images)

Jeep Compass 4xe – incentivi da 1.500 a 6.500 euro

Ultima arrivata in Casa Jeep, insieme alla sorella minore, Renegade, venngono proposte ad un prezzo di partenza rispettivamente di 45.900 e 40.900 euro ai quali andrà decurtato il bonus di 6.500 euro in caso di rottamazione.

Mitsubishi Outlander PHEV – incentivi da 1.500 a 6.500 euro

Propulsione ibrida per il SUV giapponese, con un’autonomia di 50 km in full electric. Costo di partenza 45.000 euro che diventano 42.500 se in possesso di rottamazione

BMW X2 xDrive25e – incentivi da 1.500 a 6.500 euro

Marchio Premium, rafforza la gamma ibrida con i modelli PHEV di X1 e X2. Prezzo di partenza di quest’ultima, 47.250 euro, acquistabile a 44.750 euro con rottamazione

Mercedes C 300 EQ-Power – incentivi da 1.500 a 6.500 euro

Continuiamo a rimanere nella fascia Premium visto l’interesse dei Costruttori tedeschi per il mondo green. In questo caso è Mercedes a proporre con il Marchio EQ-Power la C 300. Motore da 2 litri, abbinato ad unapiccola unità elettrica che eleva la potenza fino a 333 cavalli. Vantaggi con Ecobonus 2020 a partire da 3.500 euro, fino a 6.500 euro con rottamazione.

Toyota Yaris Hybrid – incentivi da 1.500 a 6.500 euro

Un must per la casa nipponica, un vero cavallo di battaglia, offerta con l’Hybrid bonus a partire da 16.550 con ecoincentivo anziché da 18.300 euro. Un prodotto di qualità con una tecnologia da vettura di classe superiore.

Auto elettriche 2020

 

Renault Zoe – incentivi da 4.000 a 10.000 euro

In listino la versione è proposta con due diversi livelli di potenza, c’è la versione da 108 cavalli che garantisce un’autonomia, secondo la Casa, di 395 km e la più potente da 135 cv con 386 Km di autonomia. La versione Life è proposta a 25.900 euro che diventano 15.900 euro con l’Ecobonus. Prezzo con il noleggio della batteria. Con l’acquisto, il prezzo sale vertiginosamente fino a 34.100 euro.

Fiat 500 elettrica – incentivi da 4.000 a 10.000 euro

La 500 elettrica è il primo veicolo full electric prodotto dalla nuova generazione di FCA. Viene proposta nelle versioni Cabrio e Berlina al costo di 37.900 e 34.900 euro. Con la rottamazione, si può abbattere il prezzo di 10.000 euro.

Tesla Model 3 – incentivi da 4.000 a 10.000 euro

L’elettrica per antonomasia, la capostipite delle full electric dichiara un’autonomia di 544 chilometri e si può avere ad un prezzo di 49.500 euro. Anche in questo caso la rottamazione vale 10.000 euro

Nissan Leaf – incentivi da 4.000 a 10.000 euro

Il motore elettrico ha 150 cavalli e l’autonomia varia dai 270 km se si guida su percorsi misti agli oltre 400 km se si predilige un uso cittadino. Proposta a 35.100 euro ai quali si può decurtare il bonus di 10.000 euro in caso di rottamazione

Peugeot 208 – incentivi da 4.000 a 10.000 euro

Costruita sulla piattaforma CMP, monta un propulsore da 136 cavalli in grado di garantire un’autonomia di 340 km. I prezzi variano in base agli allestimenti e partono da 33.600 fino a 38.400 euro, dai quali andrà decurtato l’ecobonus e la rottamazione.