Mercedes AMG Project One, lo sviluppo passa dal simulatore: il video

Lo sviluppo della Mercedes-AMG Project One passa dalle prove su un simulatore speciale. Il funzionamento in un video su Youtube

Mercedes AMG Project One
(Foto: Getty)

Lo sviluppo dell’industria automobilistica sta compiendo passi da gigante. Una dimostrazione di quanto sia all’avanguardia la ricerca degli ultimi anni la fornisce direttamente uno dei maggiori costruttori mondiali, Mercedes. La Casa tedesca ha infatti rilasciato su Youtube un video in cui mostra, e spiega, il funzionamento del loro simulatore virtuale.

Tale strumento ricopre al momento un ruolo chiave nello sviluppo della Mercedes-AMG Project One. Infatti, prima di scegliere componenti e assetti delle vetture, ogni passaggio viene prima sperimentato e valutato dagli ingegneri mediante l’utilizzo del simulatore, per poi configurare l’auto in base ai dati estrapolati dalla tecnologia. Inoltre, è altresì importante per poter effettuare il minor numero di modifiche nella realtà.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Mercedes AMG GT e Classe G, livree ispirate ai maglioni di Natale – Foto

Mercedes AMG Project One, lo sviluppo tramite il simulatore: il video

Il simulatore è formato sostanzialmente da un abitacolo montato su una struttura in grado di riprodurre gli stessi movimenti e le stesse sensazioni di guida di un’auto in pista. Il tutto è posto di fronte ad uno schermo curvo largo 9 metri, con le immagini fornite da ben 5 proiettori a 4K, e quindi in grado di replicare gli scenari con un’elevata definizione. Tra questi, degno di nota è il circuito del Nordschleife.

Al volante, Mercedes-AMG sceglie di volta in volta piloti professionisti, dotati di grande sensibilità alla guida e quindi capaci di offrire spunti interessanti per poi effettuare le modifiche sulla vettura.

Ricordiamo che la Project One si tratta di una supercar a tecnologia ibrida, che monta un powertrain costituito da un motore V6 da oltre 1.000 cv di potenza, abbinato ai propulsori elettrici derivanti dall’esperienza in Formula 1. Pertanto, le prestazioni sono di primissimo livello. Come indicato dal costruttore, la velocità massima dovrebbe superare i 350 km/h. Dovrebbero esserne prodotte in 275 unità, ad un prezzo ciascuno di 2,75 milioni di dollari.