Chiama il Carro Attrezzi e picchia l’autista: la ricostruzione della vicenda

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:05

Cremona: un uomo, dopo un incidente in auto, ha chiamato il carro attrezzi e poi lo ha rubato dopo aver aggredito l’addetto ai soccorsi. La vicenda

Carabinieri
Carabinieri (Foto: Pixabay)

Nei giorni scorsi si è verificato un incidente sulla tangenziale di Soncino, in provincia di Cremona, dove ci sono stati alcuni feriti lievi. In tali circostanze, un uomo, di 36 anni con cittadinanza albanese coinvolto nel sinistro, ha chiamato il carro attrezzi per la rimozione della propria auto dalla strada. Tuttavia, l’addetto al soccorso, che aveva fatto salire il proprietario della vettura incidentata, non si aspettava cosa sarebbe successo di lì a poco.

Una volta giunti al deposito, l’uomo, con diversi precedenti penali, ha preteso di essere riaccompagnato a casa a Crema assieme alla propria auto. L’autista ha quindi spiegato che ciò non sarebbe stato possibile, ma il 36enne non ha voluto sentir ragioni, dando quindi sfogo alla sua rabbia inizialmente con una serie di intimidazioni. Dopodiché si è verificata una vera e propria aggressione a colpi di pugni nei confronti del malcapitato soccorritore.

LEGGI ANCHE >>> Rider rapinato a Napoli, ritrovato lo scooter. Arrestati i 5 colpevoli

Picchia autista e ruba il Carro Attrezzi: le conseguenze per l’aggressore

Carabinieri
Carabinieri (Foto: Getty Images)

L’aggressore è poi scappato a bordo del carro attrezzi con la sua auto ancora sul mezzo, dirigendosi verso la propria città di residenza. Una volta rimasto solo, l’addetto dell’autosoccorso ha chiamato i Carabinieri che si sono subito messi alla ricerca del malvivente.

Quest’ultimo è stato intercettato dagli agenti a Cumignano sul Naviglio dopo un breve inseguimento. Le autorità hanno quindi provveduto ad arrestare per rapina il malvivente, che è stato portato nel carcere di Cremona.