Rally WRC: torna l’Acropoli, cancellata la tappa in Cile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Ancora novità nel campionato mondiale rally WRC che cambia programma riportando il rally greco dell’Acropoli in calendario dopo otto anni 

Rally WRC Acropoli
Una immagine suggestiva dell’Acropoli durante una delle ultime edizioni del rally WRC greco (Getty Images)

C’è una variazione significativa nel calendario del campionato mondiale WRC che perde definitivamente l’appuntamento con il Rally del Cile previsto in un primo momento a settembre.

Rally Cile cancellato

L’evento sudamericano doveva essere la decima tappa del mondiale. Ma la situazione in Cile legata al Covid, non è assolutamente tranquilla e di fronte alle imposizioni del governo che hanno ulteriormente stretto i provvedimento per il contenimento della pandemia gli organizzatori sono stati costretti ad arrendersi.

Un’eventualità che per la verità era già stata ampiamente messa in preventivo dai manager del mondiale WRC che avevano pronte diverse alternative. L’evento in Cile sarà sostituito a settembre dal Rally dell’Acropoli, uno dei più amati dagli appassionati di fuoristrada: il trionfo di sterrato e terra battuta.

LEGGI ANCHE > Rally WRC, Hyundai sceglie Sordo dopo il crash di Breen | Video

Torna l’Acropoli

Dopo avere perso il Rally di Svezia, sostituito a tempo di record dallo splendido evento finlandese del Circolo Polare Artico, si tratta del secondo cambiamento importante per un mondiale che è ancora in piena evoluzione. Il ritorno in calendario della Grecia e dell’Acropoli riporta l’appuntamento in WRC dopo otto anni. Sul gradino più alto del podio dell’ultima gara greca in WRC, datata 2013, Jari-Matti Latvala e Miikka Anttila con la Volkswagen Polo R WRC ufficiale.

L’Acropoli si terrà dal 9 al 12 settembre. Gli organizzatori greci hanno firmato un contratto pluriennale che vedrà la Grecia nel mondiale anche per i prossimi tre anni. Quest’anno oltre tutto l’Acropoli festeggerà il suo sessantesimo anniversario dalla prima edizione, nel 1951.