Andrea Iannone, la nuova attività a Lugano: il pilota entusiasta su Instagram

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:35

Andrea Iannone ha aperto un locale in centro a Lugano, mostrandone le immagini su Instagram.

Andrea Iannone
Andrea Iannone (Foto: Getty Images)

Ormai da diverso tempo Andrea Iannone, squalificato per quattro anni per doping, è costretto a fare da spettatore alle gare nonostante continui a sentirsi vittima di una profonda ingiustizia. Il pilota ha però deciso di approfittare di questo periodo per provare a mettersi alla prova in un’attività differente, quella di imprenditore. “The Maniac” ha così aperto un locale a Lugano, città dove vive ormai da tempo. Non è certamente un caso il nome che ha deciso di dargli: il bar-ristorante si chiama infatti “Passion“, per simboleggiare la voglia che cerca di mettere in ogni cosa che fa.

Potrebbe interessarti – Iannone sulla sentenza Schwazer: il duro sfogo sui social – Video

Andrea Iannone apre un locale a Lugano: di cosa si tratta

Il pilota originario di Vasto ha deciso di sfruttare il suo profllo Instagram per mostrare qualche immagine del locale. Qui è possibile vederlo con un “look da imprenditore” con tanto di giacca e cravatta, oltre a poter intravedere alcuni punti della location. Il commento a corredo degli scatti lascia intuire quanto lui sia entusiasta di questa nuova sfida: “Oggi è nato un nuovo sogno, tutti insieme con #Passione”. Il tutto corredato dall’hashtag #restinreasonmoveinpassion.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Iannone (@andreaiannone)

Il colore dominante presente all’interno è, a sorpresa, il rosa. Sulle pareti sono inoltre presenti varie rose. Trascorrere qualche ora qui sarà possibile nel pieno rispetto delle norme anti-Covid: “Io e i miei soci, mio fratello e i fratelli Montini, arriviamo con l’umiltà di chi vuole imparare. Ognuno di noi ci ha messo del suo in base al proprio vissuto e ai desiderata. C’è sempre un occhio al cliente e a quello che potrebbe valere. La cucina che offriamo è variegata e contemporanea, ci sono piatti internazionali, ma anche altri più classici. I pastry chef sono italiani, ma la pasticceria è di ispirazione francese. Questo ci permette di dare lavoro a 22 ragazzi, tutti under 30. Abbiamo curato ogni dettaglio” – sono state le parole del pilota riportate dal Corriere della Sera.