MotoGP, Honda in crisi. Puig non si nasconde: “Nessuna scusa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45

Alberto Puig torna a commentare le difficoltà che sta attraversando Honda in MotoGP. La stagione è senza alcun podio finora, molto negativa.

Alberto Puig
Alberto Puig (©Getty Images)

Non sta andando bene il campionato MotoGP della Honda, troppo dipendente dalle condizioni fisiche di Marc Marquez. Già nello scorso anno era stata pensante l’assenza dello spagnolo, che adesso in pista c’è ma fatica a causa delle sue condizioni fisiche non perfette.

La casa di Tokio ha molto lavoro da fare, soprattutto in ottica futura, per rendere la RC213V una moto meno complicata da guidare. Il test di lunedì a Montmelò ha permesso di raccogliere alcuni dati utili per il prosieguo della stagione, però serve un grosso sforzo per cambiare drasticamente la situazione in vista del 2022.

LEGGI ANCHE -> MotoGP, Marquez indica il pilota da battere: “Nessun leader a parte uno”

MotoGP, Puig analizza le difficoltà Honda

Alberto Puig
Alberto Puig (Getty Images)

Alberto Puig, team manager Repsol Honda, ha fatto il suo bilancio dopo il weekend trascorso in Catalogna: «Dal punto di vista delle prestazioni, non c’è stato nulla di positivo. HRC e il team sono impegnati al 100% nel risolvere i problemi, cercando e creando soluzioni per i nostri piloti».

Il dirigente spagnolo non vuole giustificazioni per questa situazione negativa della squadra: «Honda non cerca mai scuse e nemmeno i suoi piloti. C’è un problema, dobbiamo risolverlo e ci stiamo lavorando. È la nostra priorità».

Puig spera cha al Sachsenring, dove Marquez ha vinto per tanti anni, le cose possano andare meglio nel prossimo gran premio in calendario: «Lì i nostri piloti sono sempre stati veloci, soprattutto Marc. Ma in questo momento le circostanze non sono ideali per fare un grande passo da una gara all’altra. Comunque ci proveremo».

Finora la Honda non ha conquistato alcun podio. Se dovesse andare così anche il resto del campionato MotoGP, la casa di Tokio otterrebbe le concessioni per fare test liberi e ulteriore sviluppo nel 2022.