Valentino Rossi, botta e risposta con Marquez: “Non piace neanche a me”

Valentino Rossi spiega con quale ambizioni ha iniziato la stagione e racconta le sue sensazioni davanti ai risultati attuali

Valentino Rossi
Rossi (Getty Images)

Continuano le difficoltà per Valentino Rossi. Il pilota Yamaha non riesce ad avvicinarsi alle posizioni di vertice e vive una prima parte di stagione particolarmente travagliata. Crescono così le voci su un suo ritiro a fine anno, ipotesi sempre più concreta con la possibilità che si dedichi alle quattro ruote. Intanto però c’è un’annata da concludere e Rossi spiega che non si sta certo divertendo ad arrivare nelle retrovie.

Il pilota parte raccontando cosa lo ha spinto a continuare a correre: “Speravo di essere più competitivo: non certo lottare per il Mondiale, ma essere davanti e lottare per i primi cinque posti. Magari il giorno giusto salire sul podio, ma essere vicini ai primi ed essere protagonisti“.

LEGGI ANCHE >>> Valentino Rossi reagisce all’indiscrezione: “Hanno una grande fantasia”

Valentino Rossi: “Non è divertente finire sedicesimo”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

Queste le ambizioni con le quali Rossi ha approcciato questa stagione, ma le cose sono andate diversamente. “Continuare nella mia testa aveva senso, ma i risultati sono stati peggiori delle aspettative“. Una frase che richiama quelle di Marc Marquez che anche venerdì ha ribadito di non capire come fa il rivale italiano a continuare a gareggiare lottando nelle retrovie

Perplessità che aleggiano da mesi su Valentino Rossi e che alimentano i dubbi sulla scelta fatta. “Ovviamente non piace neanche a me correre per il sedicesimo posto – spiega quasi in risposta alle parole di Marquez – . Lo scorso anno però è stata una stagione strana, c’è stato il Covid e avevo appena cambiato capotecnico“. Questa la spinta a continuare: “Volevo gareggiare in una stagione vera, ma – ribadisce – finire 16° non è divertente“. Proverà a cambiare le cose nelle prossime due gare, poi con la pausa estiva arriverà il momento della decisione sul futuro.