Spostamenti in Auto: cosa cambia con l’Italia tutta in zona bianca

A partire dal 9 ottobre tutta l’Italia torna a essere collocata in Zona Bianca, regime che non prevede limitazioni particolari negli spostamenti.

Zona Bianca
Foto di Markus Spiske da Pixabay

L’andamento spedito della campagna vaccinale anti-Covid permette all’Italia di rifiatare e di provare a ritornare alla normalità, pur nel pieno rispetto delle misure di sicurezza che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi. E con il passaggio della Sicilia dalla zona gialla, con limiti e misure più restrittive, alla Zona bianca, tutto il Paese si ritrova in questa fascia di colore.

Gli unici obblighi da rispettare per i cittadini riguardano quindi l’utilizzo della mascherina nei luoghi al chiuso (all’aperto è consigliata in caso di assembramenti). Non abbassare la guardia resta comunque fondamentale ed è proprio per questo che il Governo ha deciso di rendere obbligatorio il Green Pass per i lavoratori pubblici e privati a partire dal 15 ottobre.

Auto a benzina e Diesel
Traffico Auto (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – Zona Bianca e viaggi in Auto: le restrizioni ancora in vigore

Tutta l’Italia torna in Zona Bianca: l’annuncio del Ministro

E’ stato proprio il Ministro Speranza a firmare l’ordinanza che è in vigore a partire dal 9 ottobre. Come ha indicato il titolare del Dicastero della Salute, l’Isola ha numeri da “Zona Bianca” ormai da 14 giorni ed è per questo che è scattato l’allentamento. A differenza di quanto accaduto finora, il cambio di zona è scattato a partire dal sabato e non dal lunedì sulla base delle nuove regole. Le norme, infatti, prevedono per il passaggio di colore non più due monitoraggi consecutivi ma quattordici giorni “in uno scenario inferiore a quello che ha determinato le misure restrittive”.

La Sicilia resta però la regione con il minor numero di persone vaccinate in rapporto alla popolazione. Il tasso di ricoveri di pazienti Covid è però sceso sotto la soglia limite e questo si è rivelato un fattore deteminante.

Speranza ha però invitato gli italiani a non mollare e a continuare ad agire con cautela nella propria quotidianità: “Nessuno nel mondo dice che ne siamo fuori, la lotta al virus è ancora una partita aperta e delicata. Vedere tutta Italia in Zona Bianca rappresenta però un notevole passo in avanti”.