Quartararo, il manager spaventa Yamaha: “Vedremo cosa succederà”

Quartararo via dalla Yamaha a fine 2022? Il manager del leader della classifica MotoGP 2021 non esclude un cambio di team, i contatti ci sono.

Quartararo Fabio
Fabio Quartararo (Getty Images)

Manca poco a Fabio Quartararo per laurearsi campione del mondo MotoGP per la prima volta. A tre gran premi dal termine della stagione, il suo vantaggio su Francesco Bagnaia è di ben 52 punti.

Il pilota francese è vicino a riportare il titolo alla Yamaha, che non lo vinceva dal 2015 con Jorge Lorenzo. Dopo un 2020 strano e altalenante, ha fatto un salto di qualità e si è imposto come il miglior rider della categoria. Nessuno come lui è riuscito a interpretare la M1, moto che fino a poco tempo fa era la più facile da guidare e che quest’anno ha dato problemi a tutti gli altri.

LEGGI ANCHE -> Valentino Rossi e l’addio alla MotoGP: Guareschi ha una “certezza”

Yamaha MotoGP, Quartararo cambierà team nel 2023?

Quartararo Fabio
Fabio Quartararo (Getty Images)

Yamaha ha Quartararo sotto contratto fino a fine 2022 e forse le toccherà muoversi per tempo per il rinnovo. Ormai il mercato della MotoGP parte con largo anticipo e la casa di Iwata probabilmente dovrà iniziare la trattativa abbastanza presto.

Anche perché Eric Mahé, manager del pilota, in un’intervista concessa ad AutoHebdo.fr non ha affatto escluso la possibilità di cambiare team: «Fabio andrà dove sarà meglio per lui. Ad oggi, è tutto aperto. Non c’è nulla di chiaro per il 2023. Lui è contento delle sue prestazioni, ma più merito suo che del pacchetto tecnico. Siamo stati contattati da due squadre e mezzo. Due sono approcci reali, l’altro non sembra niente di serio. Valuteremo tutto a tempo debito».

Mahé mette Yamaha di fronte al fatto che i risultati di questo Mondiale 2021 sono più merito di Quartararo che della M1. Ciò aumenta il valore del francese, che come Marc Marquez in Honda riesce a fare la differenza rispetto agli altri colleghi di marca. I giochi per il suo futuro sono aperti.