Hamilton-Verstappen, il duro giudizio di Villeneuve: “Non è F1”

Jacques Villeneuve commenta l’ultimo GP e la lotta tra Hamilton e Verstappen: parole dure da parte dell’ex pilota di Formula 1

Hamilton e Verstappen
Hamilton e Verstappen © LaPresse

Una gara da montagne russe quella che si è corsa a Jeddah. Lewis Hamilton e Max Verstappen hanno animato la domenica di Formula 1, andando fin troppo oltre le righe. E’ questo il parere anche di Jacques Villeneuve, campione del mondo nel 1997 che a ‘motorsport.com’ ha usato parole dure sullo spettacolo a cui si è assistito in Arabia Saudita. Uno show che l’ex pilota boccia in maniera netta: “Non era Formula 1 – il suo pesante giudizio – erano cose da kart a noleggio“. Il canadese spiega che qualunque siano le sue parole “è difficile rimanere neutrale: qualunque cosa dica, sembrerà sempre che abbia preso una posizione“.

LEGGI ANCHE >>> Hamilton, il padre di Max Verstappen svela: “Accade solo sul podio”

Villeneuve attacca: “Non è Formula 1”

Hamilton e Verstappen
Hamilton e Verstappen © LaPresse

Jacques Villeneuve non usa mezzi termini nel bollare lo spettacolo offerto a Jeddah come hallowoodiano. “Se volete questo tipo di show, allora a Jeddah è stato incredibile. Ma non so se questa è Formula 1. Credo che Frank Williams si sarebbe rivoltato nella tomba vedendo questa gara“.

Un j’accuse che non riguarda soltanto i piloti: “Quando tutti gridano e vedi che i team principal fanno pressione sui commissari, davvero diventa ridicolo. Forse per i tifosi è stato fantastico e magari la Formula 1 guadagnerà spettatori ed è una cosa positiva, ma così ci stiamo allontanando dallo sport“.

Villeneuve critica anche le manovre di Hamilton e Verstappen al momento del contatto tra i due (“hanno fatto finta di niente“) e sulle comunicazioni via radio tra Red Bull e Fia con la proposta dopo la seconda bandiera rossa, il giudizio è sempre netto: “Non ho mai sentito parlare di accordo. Non è nelle regole, quindi questo non l’ho proprio capito“.