Assicurazione auto, il costo delle polizze cala ancora: i dati di fine 2021

Assicurazione auto, dati incoraggianti per l’Rc auto. Nel quarto trimestre 2021 cala a 360 euro (-5%). Rispetto al 2014 con riduzione del 24%

Arrivano dati incoraggianti per quanto riguarda l’assicurazione auto, in particolare rispetto agli ultimi tre mesi del 2021. La buona notizia è che i costi sono diminuiti, con un prezzo medio per una “Rca” annuale di 360 euro. La riduzione su base annua è del 5%. Un dato significativo, reso noto dall’Ivass nell’ultimo report statistico. Inoltre, il dato evidenzia che il 50% degli assicurati in Italia paga meno di 323 euro l’anno.

Assicurazione Auto, il dato incoraggiante di fine 2021: i numeri aggiornati
Assicurazione Auto, il dato incoraggiante di fine 2021: i numeri aggiornati (Ansa)

Resta la forbice significativa tra le varie regioni, con gli atavici aumenti nelle regioni meridionali, ma questo distacco si va finalmente assottigliando. Il trend del calo dei prezzi delle assicurazioni auto è progressivo, ormai, già da qualche anno. Come evidenzia l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, dal 2014 al 2021 il prezzo di una Rca annua è diminuito di poco più del 24%. Il dato riguarda tutti i veicoli privati e non soltanto le automobili. A incidere sul calo dei costi è l’inserimento sempre più diffuso della “scatola nera” nei contratti assicurativi. Oggi si assesta al 21.5% delle polizze, anche se si registra un calo dell’1.6% rispetto al 2020.

Assicurazione Auto, il dato incoraggiante di fine 2021: i numeri aggiornati

Assicurazione Auto, quando scatta la scatola nera obbligatoria
(Ansa)

La distribuzione delle scatole nere (che aiutano a prevenire il fenomeno delle truffe alle assicurazioni) non è omogenea nelle varie province. Ad esempio, in quella di Caserta è al 65.5%, mentre in quella di Bolzano si ferma al 4.4%. Il motivo è che nelle zone dove le polizze sono più alte si cerca di risparmiare, e quindi la scatola nera viene proposta quasi sempre come una delle soluzioni più efficaci. Invece, la quasi totalità delle polizze (la percentuale è del 92.1%) ha uno sconto rispetto al premio di tariffa. Questo ammonta a 160 euro.

Infatti, con i contratti con scatola nera, come chiarisce l’Ivass, si associa una percentuale media di sconto sulla polizza di circa il 10% rispetto a quelle che non prevedono la scatola nera. La percentuale è del 43.4% contro il 33.3%. Le province differenziano in modo significativo anche gli sconti. Si passa dalla percentuale massima a Napoli, ferma al 45.7%, a quella minima di Bolzano, che è del 25.5%. E di conseguenza va avanti anche nel quarto trimestre 2021 la convergenza dei premi tra le province italiane con i costi storicamente più alti e più bassi. Il premio medio pagato nella città di Napoli è di 544 euro, mentre quello ad Aosta è di 285 euro. Il differenziale ammonta a 259 euro, ed è calato del 9,4% su base annua.