Bagnaia, una rimonta per ripartire con fiducia: “Spero di esserci riuscito”

Pecco Bagnaia chiude il week-end in Argentina al 5° posto. Il pilota Ducati fa un’analisi lucide del week-end dopo il nervosismo del sabato.

Alla fine del Gran Premio di Argentina Pecco Bagnaia salva il salvabile chiudendo al 5° posto e portando a casa un buon bottino punti che adesso ammonta a 12 e lo vedono 14° in classifica, di un punto avanti a Marc Marquez, che alla vigilia del Mondiale sembrava il suo diretto avversario nella corsa al titolo iridato. Il week-end era iniziato sotto una cattiva stella per il vice campione della Ducati scattato dalla quarta fila.

Pecco Bagnaia 04-04-2022
Pecco Bagnaia (foto Ansa)

A far discutere è soprattutto il suo comportamento nelle Prove Libere 2 che lo hanno visto sbraitare contro alcuni colleghi, in particolare Pol Espargarò, a suo dire in attesa della sua scia per trovare il crono utile per l’accesso diretto alla Q2. Ma così facendo Pecco Bagnaia ha rallentato in pista e poteva diventare pericoloso per chi era in pista. Alla fine del sabato è stato convocato dagli stewards che hanno deciso di non sanzionarlo (cosa che è invece avvenuta per Jack Miller, anche se in circostanze diverse).

Bagnaia pronto al riscatto

Pecco Bagnaia 02-04-2022
Pecco Bagnaia (foto Ansa)

Ha mancato l’aggancio alla Q2, ha dialogato a lungo con il team manager Davide Tardozzi, ha appreso la lezione il 25enne piemontese e allievo della Vr46 Academy. E in gara si è finalmente rivisto il Pecco che avevamo conosciuto nel finale della stagione 2021, riuscendo a risalire dalla 12esima alla quinta posizione. “Il mio feeling con l’avantreno è finalmente tornato, sono stato davvero in grado di fare quello che volevo con l’anteriore. Riuscivo a spingere sui freni e in entrata di curva e la moto mi ha aiutato molto. Dopo un inizio di stagione difficile avevo bisogno di una gara come questa“.

Una rimonta che dà fiducia in vista del prossimo impegno in programma fra pochi giorni ad Austin. Peccato che la posizione di partenza abbia complicato la gara, ma Bagnaia è sincero: “Meritavo di partire da dietro. Sabato è stata colpa mia, ho chiesto scusa alla squadra, sono partito lontano solo perché ero nervoso. Questo week-end mi servirà da lezione. Ma quando ho visto sette piloti seguirmi mi ha sconvolto“.

Adesso ai box Ducati si guarda con maggiore ottimismo al Gran Premio del Texas in programma nel prossimo fine settimana. Pecco Bagnaia ha riscoperto come andare veloce con la Ducati GP22: “E’ importante mantenere la calma e basarsi su quanto fatto oggi. La quinta posizione non è sicuramente un ottimo risultato, ma aiuta a ricominciare per potere essere di nuovo in vetta“. La svolta è iniziata: “Spero di esserci riuscito“.

Impostazioni privacy