Una Fiat Panda modificata inarrestabile nel fango: mai vista con quelle ruote – Video

Una Fiat Panda modificata nel fango mostra i “muscoli”: la citycar italiana è inarrestabile, con ruote speciali è inarrestabile

La Fiat Panda 750, anche ribattezzata il “Pandino” è stata una sorta di vettura iconica del marchio italiano. L’auto è stata sempre apprezzata per la sua solidità, capace di affrontare e superare quasi qualsiasi ostacolo, anche quello più impervio. E non a casa, nonnostante la vttura sia arrivata alla terza generazione, sono ancora tanti i modelli in circolazione della prima serie, prodotta fino agli inizi degli anni ’90.

Fiat Panda 750
Fiat Panda 750 (screenshot)

Alla Fiat Panda 750, peraltro, si aggiunse anche la versione 4×4, un’auto capace di vere e proprie imprese con una spiccata propensione per l’off road, anche quello più estremo ed all’apparenza insormontabile.

E nel corso degli anni sono tanti coloro che hanno voluto mettere a dura prova la resistenza della vettura, anche per capirne i limiti – ammesso che ne abbia. A Brezno, una località della Slovacchia, una Panda 4×4 è stata testata su un percorso davvero al limite.

Una versione color arancione, con ruote maggiorate e sospensioni riviste, per un’altezza da terra decisamente più elevata rispetto ai modelli di serie, per affrontare le difficoltà e le asperità, per un video davvero emozionante ed incredibile. Anche il paraurti non è quello originale; più sottile e tagliato, ha anche un gancio di traino piazzato al posteriore.

Fiat Panda, il video della performance

Le immagini iniziano con la Panda subito alla prima grande difficoltà; attraversare un avvallamento ricolmo di acqua superato senza particolari problemi. L’ostacolo più grande è stato superate una salita dalla pendenza davvero notevole; nonostante la trazione integrale, le ruote slittavano sulla parte più intensa della salita.

Un ostacolo davvero insormontabile, almeno all’apparenza, con una serie di prove andate a vuoto fino a che il pilota non è riuscito a trovare la soluzione giusta per superarlo. Se gli avallamenti colmi d’acqua li supera senza problemi, gli ostacoli maggiori li incontra proprio sulle salite con grande pendenza, lì dove le ruote slittano perdendo aderenza con il terreno.

Nel corso del video, poi, la Panda si blocca anche in una sorta di terreno paludoso, tanto da rendersi il traino per uscire dal guado. Ripresa la retta via, la citycar italiana continua nel suo percorso sullo sterrato senza più alcun tipo di difficoltà, portando a compimento la sorta di “missione”, superando anche un tratto roccioso dall’elevato coefficiente di difficoltà.