Ferrari, Marko non nasconde la sorpresa: c’è un aspetto che davvero l’ha stupito

Helmut Marko non nasconde la sorpresa: c’è un aspetto della Ferrari che lo ha davvero stupito

Novità dovevano esserci, novità ci sono state. Barcellona era un appuntamento molto atteso per la Formula 1 visto che quasi tutte le scuderie sul tracciato di Montmelò hanno portato importanti aggiornamenti.

Leclerc
Leclerc © LaPresse

Dalle Ferrari alle Red Bull, passando per Mercedes e Aston Martin, le monoposto presentate in Spagna sono diverse, in alcuni casi anche profondamente, da quelle viste due settimane fa a Miami. Ora sarà la pista a dire chi ha lavorato meglio e chi, invece, si è complicato la vita. Proprio da questo bilancio dipenderà la parte centrale della stagione che potrà dare risposte importanti anche nella corsa al titolo.

Per questo le scuderie guardano con attenzione ai risultati delle rivali per capire come la scala di valori mostrata nei primi cinque Gp della stagione può essere modificata nelle prossime gare. Qualcosa si è già iniziato a intravedere nelle prove libere del venerdì, ma ovviamente il grosso arriverà con la gara di domenica. Ma c’è chi non ha intenzione di aspettare e dà già il suo primo verdetto.

Ferrari, la Red Bull sorpresa dagli aggiornamenti

Sainz
Sainz © LaPresse

Helmut Marko, consigliere Red Bull, ha commentato le novità portate in pista da Red Bull e Ferrari in alcune dichiarazioni riportate da ‘RacingNews365’.

I nostri aggiornamenti funzionano in maniera corretta” le sue parole sulla monoposto austriaca, mentre sulla Ferrari il giudizio è ben diverso: “E‘ difficile con le regole attuali, riuscire ad introdurre aggiornamenti buoni. L’esempio è la Mercedes che ci ha messo tempo per risolvere i loro problemi“. E qui arriva la ‘bocciatura’ per le rosse: “Mi hanno sorpreso particolarmente i pessimi long run della Ferrari e l’usura delle gomme“.

Due aspetti che potrebbero incidere in maniera considerevole sulla gara di domenica, dove la Mercedes potrebbe giocare un ruolo da protagonista: “E’ incredibile che sia diventata improvvisamente la seconda forza. Ovviamente devono dimostrare lo stesso ritmo in Qualifica. I loro long run dimostrano che sono sulla strada giusta“. Ora sarà ancora una volta la pista a far chiarezza sull’efficacia degli aggiornamenti.