Marquez, un ex pilota lo consiglia: deve farlo per recuperare

Un ex pilota del Motomondiale si è espresso a proposito della situazione di Marquez: spera di vedere un suo ritorno a grandi livelli in MotoGP.

Marc Marquez vuole tornare a vincere in MotoGP. Non solo singole gare, ma anche titoli mondiali. Per questo ha scelto di operarsi nuovamente all’omero destro, quello fratturato e poi operato tre volte nel 2020.

Marc Marquez
Marc Marquez (Ansa Foto)

L’intervento chirurgico è stato effettuato negli Stati Uniti ed è andato positivamente. Dopo un po’ di riposo, il pilota ha potuto tornare a praticare attività fisica. Al braccio continua a portare un tutore, però può allenarsi con la giusta attenzione.

In Honda c’è fiducia di rivederlo in sella prima della fine del campionato. Un suo rientro è importante anche per lo sviluppo della RC213V del 2023. I feedback dell’otto volte campione del mondo sono fondamentali per il team, che sa di dover migliorare molto la moto per tornare a vincere.

MotoGP, il giudizio di Gibernau su Marquez

Sete Gibernau
Sete Gibernau (Ansa Foto)

Sete Gibernau in un’intervista concessa a Teledeporte ha così commentato la situazione di Marquez: “Sta affrontando questa operazione in maniera differente. Non si nasconde. Sembra che non abbia paura di quello ha, vedo qualcosa di diverso e spero recuperi bene. Sarà lo stesso Marc di prima? No, sarà un altro Marc. Con una nuova esperienza e che dovrà gestire nuove situazioni. Avrà molti dubbi e dipenderà dalla sua capacità di recuperare, dovrà lavorare molto sul lato mentale per recuperare completamente”.

Gibernau non può sbilanciarsi su come sarà il rendimento di Marquez al rientro in MotoGP, ma se lo immagina con un atteggiamento diverso rispetto a prima. Crede che l’esperienza accumulata negli ultimi anni porterà a un cambiamento in lui. Dovrà essere bravo a gestire le varie situazioni che affronterà.

Il pilota si è comunque detto ottimista sul pieno recupero fisico, che con l’operazione che ha affrontato dovrebbe essergli stato garantito. Senza di essa, avrebbe continuato a correre con dei limiti abbastanza importanti. Lui ha voglia di tornare al massimo e per questo ha scelto la strada dell’intervento, anche a costo di dover interrompere il suo campionato. Vedremo come sarà al rientro in sella in MotoGP. All’inizio prudente, probabilmente, poi tornerà a dare il massimo.

Impostazioni privacy