Moto3, Paolo Simoncelli amareggiato: la battuta è emblematica

Paolo Simoncelli molto mareggiato dopo il deludente risultato e le dichiarazioni post gara di Silverstone dei suoi due piloti Fellon e Rossi.

C’è grande amarezza dietro le quinte del box SIC58 Squadra Corse dopo il deludente risultato ottenuto nel fine settimana di Silverstone. La squadra di Paolo Simoncelli che milita in Moto3 ha chiuso il Gran Premio in terra britannico al 13° e 14° posto con Lorenzo Fellon e Riccardo Rossi, con il pilota ligure che era scattato dalla quarta casella.

Paolo Simoncelli
Paolo Simoncelli (foto Ansa)

Nel consueto bilancio post gara papà Simoncelli fa prima un riassunto di quanto accaduto in maniera oggettiva, classificando la gara di Silverstone come una delle più belle a cui abbia mai assistito negli ultimi dieci anni nella classe cadetta, con un susseguirsi di sorpassi e staccate “all’ultimo sangue“, che hanno impedito a qualsiasi concorrente di prendere il largo. A spuntarla alla fine è stato l’alfiere del team Leopard Racing Denis Foggia: “E’ stato fortissimo si merita la Moto2“.

La rabbia di Paolo Simoncelli

Paolo Simoncelli 27-02-2022
Paolo Simoncelli (Foto Ansa)

Per quanto riguarda le pagelle del team SIC58 Squadra Corse non c’è nulla di buono da salvare nel fine settimana d’Oltremanica. “Questa gara ha avuto un solo punto negativo: noi non c’eravamo davanti a giocarci le prime posizioni. Invece eravamo nelle retrovie senza riuscire a recuperare posizioni“. A scatenare la rabbia di Paolo Simoncelli sono anche le dichiarazioni post gara dei suoi due piloti: “Dopo una gara del genere ti attendi che i piloti dicano: ‘La moto fa schifo, non ha accelerazione…’ invece no“.

Nel debriefing con i giornalisti al termine del Gran Premio, “Fellon é uscito dicendo che andava tutto bene, moto perfetta. Mentre Rossi ha detto che ha avuto solo un black out, non riusciva a riprendersi né a prendere in mano la situazione“. I due piloti del team SIC58 arrancavano nelle retrovie tra il 17º è il 19º posto, ma sono riusciti a guadagnare alcune posizioni solo grazie a delle cadute avvenute nel gruppo davanti.

Inoltre Paolo Simoncelli si è detto sconvolto per aver saputo che Fellon ha firmato con un altro team per il prossimo anno. “Le nostre strade si sarebbero divise, però sapete… Dopo due anni insieme penso ci sia modo e modo di dirsi le cose. Ho un po’ l’umore sotto i piedi, mollerei tutto per aprire un chiringuito a Bora Bora“. Ma dall’alto della sua esperienza sa che l’unica soluzione è rimboccarsi le maniche: “E’ quello che farò, insieme a Grana e alla Sic58 iniziando a lavorare per il futuro”.