Ferrari, la risposta Red Bull è categorica: non lo faranno

Botta e risposta tra Ferrari e Red Bull con Helmut e Marko che replicano immediatamente a Binotto e smentiscono categoricamente

Mentre il Mondiale sembra ormai indirizzato verso Verstappen e la Red Bull, le scuderie non smettono di lavorare gli sviluppi delle monoposto, fondamentali anche in vista della prossima stagione.

Horner
Horner © LaPresse

Dopo le novità di Spa, con l’introduzione dell’ormai famosa normativa anti-porpoising, si attende di capire se il divario visto in Belgio tra la scuderia austriaca e le altre sia solo un caso oppure se sarà confermato. Da questo punto di vista, spera ovviamente di tornare ad avere prestazioni simili ai rivali la Ferrari che a Spa è apparsa la monoposto maggiormente in difficoltà.

Intanto tiene banco un botta e risposta proprio tra Maranello e le Red Bull con Max Verstappen che viene in un certo senso ‘smentito’ dal suo stesso team principal Christian Horner e da Helmut Marko.

Ferrari, Marko e Helmut smentiscono il telaio nuovo

Verstappen e Horner
Verstappen e Horner © LaPresse

Verstappen dopo la gara di Spa aveva preannunciato l’arrivo di un telaio, un’eventualità sulla quale si è espresso anche Binotto in maniera molto critica: “Se dovessero introdurre un telaio nuovo a metà stagione sarei sorpreso. E’ una spesa che con il budget cap non saremmo in grado di fare  – le parole del team principal della Ferrari –. Se dovessero farlo, sarei preoccupato per una spesa che non capisco come possa rientrare nel budget cap“.

Parole che sono arrivate in casa Red Bull ed hanno ricevuto una risposta importante da parte sia di Christian Horner che di Helmum Marko. Il primo ha parlato a ‘Sky Sport Italia’: “Non so chi ha messo in giro queste voci, sono certo che non arrivano dalla nostra squadra“. Il secondo è stato ancora più netto in alcune dichiarazioni rilasciate a ‘Sky Sport Germania’: “Ci sono molti esperti finanziari che controllano tutto. Non è previsto l’utilizzo di un telaio leggero ed è improbabile che realizzeremo ancora telai“.

Smentita categorica quindi da parte della Red Bull anche se all’interno del paddock il sospetto di una novità così importante continua a circolare. Intanto c’è la pista e la speranza, per gli altri, che Verstappen non abbia una vettura nettamente più veloce come accaduto a Spa.