Leclerc, Rosberg non le manda a dire: “L’ha buttata via”

Leclerc partirà dalla seconda posizione in Olanda ma Rosberg lo critica in maniera netta: “L’ha buttata via”

Secondo posto per un nulla. Charles Leclerc in Olanda, sul tracciato di casa di Max Verstappen, va ad un passo dalla pole position ma deve inchinarsi al campione del Mondo.

Leclerc
Leclerc © LaPresse

La Red Bull numero 1 riesce a batterlo per appena 21 millesimi grazie al giro perfetto messo insieme da Verstappen nell’ultimo tentativo. Non c’è comunque da disperarsi per la Ferrari che avrà la possibilità di scattare dalla prima fila per provare ad insidiare il pilota di casa davanti al suo pubblico.

A Zandvoort la scuderia di Maranello sembra aver trovato competitività anche se bisognerà capire quel che accadrà in gara, ma intanto Leclerc deve subirsi la critica dell’ex campione del mondo Nico Rosberg. L’ex pilota inglese, ora commentatore per Sky Sports F1, ha dato un giudizio non troppo lusinghiero della performance del numero 16 della rossa.

Leclerc, la critica di Rosberg: “Ha commesso degli errori”

Leclerc
Leclerc © LaPresse

Nico Rosberg ha parlato subito dopo le Qualifiche che hanno decretato la griglia di partenza per il GP di Olanda. L’inglese ha puntato i riflettori sul giro fatto da Leclerc per conquistare la seconda piazza, dietro Verstappen appunto, individuando degli aspetti critici.

Leclerc ha buttato via la pole position. Aveva il passo per chiudere al primo posto“. Una opportunità persa per alcuni errori compiuti nell’ultimo giro lanciato. Rosberg spiega: “Ha fatto casino nel settore centrale della pista. In quel settore ha commesso un paio di errori. In uno – continua l’ex pilota – ha mancato l’apice della curva, andando largo di tre metri“. Per questo motivo Rosberg è convinto: “L’ha proprio buttata via la pole con alcuni piccoli errori“.

Per Leclerc non resta che incassare la critica e provare a dimostrare di poter battere Verstappen. Servirà una ottima partenza e soprattutto un passo gara capace di tenere il ritmo della Red Bull. Dopo la delusione di Spa, in Ferrari sperano nel riscatto immediato: toccherà a Leclerc regalare una gioia a Maranello, con Sainz alle sue spalle che potrà favorire – considerato il quinto posto di Perez – la scelta delle strategie al box Ferrari.

Impostazioni privacy