Leclerc si gode la pole position a Monza: “Darò tutto per la vittoria”

Leclerc al settimo cielo per la pole conquistata a Monza: il pilota della Ferrari adesso spera di vincere anche la gara.

La voleva fortemente e se l’è presa. Charles Leclerc ha conquistato la pole position nelle Qualifiche del Gran Premio d’Italia 2022 di Formula 1. Domenica proverà a completare l’opera con una vittoria.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (LaPresse Foto)

Il pilota monegasco ha chiuso il Q3 in 1’20″161, battendo per 145 millesimi Max Verstappen e per 268 Carlos Sainz. Un’ottima performance per il pilota monegasco, che ha regalato una grande gioia ai tanti tifosi Ferrari presenti a Monza.

Già nel 2019 aveva ottenuto il miglior tempo al sabato, riuscendo poi ad arrivare primo anche in gara. Tre anni dopo vuole fare lo stesso. Non sarà semplice, però darà il massimo per dare alla tifoseria e al team di Maranello un’altra soddisfazione.

F1 GP Monza 2022: Leclerc festeggia la pole position  in Italia

Leclerc al termine delle Qualifiche di F1 a Monza ha così commentato la sua pole position: “È fantastico. Non è stata una qualifica facile. Sapevo che c’era parecchio potenziale nella macchina, però bisognava mettere tutto insieme. Sapevo che dovevo fare un ultimo grande giro in Q3 ci sono riuscito, sono molto contento. Finora un grande weekend, il feeling con la macchina è ottimo e spero che potremo fare come nel 2019 domani“.

Leclerc Binotto
Charles Leclerc e Mattia Binotto nel box Ferrari (LaPresse Foto)

Il pilota monegasco è riuscito a fare la differenza nel settore centrale, dove la F1-75 sembrava averne un po’ di meno. Ha spiegato di aver cambiato un po’ il suo approccio nel finale di Q3: “Ho corso molti più rischi. Sapevo che nell’ultimo giro dovevo farlo, ho attaccato e ha funzionato“.

Infine un messaggio per i tifosi della Ferrari, che lo hanno acclamato per il risultato di oggi: “Grazie mille del sostegno, qui a Monza è sempre incredibile. Vi ringrazio. Domani proverò a dare tutto per portare a casa la vittoria, ve la meritate. C’è ancora tanta strada da fare, spingeremo fino alla fine“.