Rally Acropoli, si rivedono Loeb e la Puma: Rovanpera insegue

Nella tappa greca del Rally dell’Acropoli, Sebastian Loeb riporta la Ford Puma davanti a tutti con il compagno di squadra Loubet incollato alle sue spalle

Gran bel duello all’Acropoli nel rally di Grecia del Mondiale WRC. Ma con una sorpresa. A reggere la scena è la Ford Puma del nove volte campione del mondo Sebastian Loeb.

Rally Loeb Sportitalia 100922
Sebastien Loeb saluta la folla al Rally dell’Acropoli (Foto ANSA)

Splendido il duello tra il francese, che torna part time con la Puma ibrida di una stagione che lo ha visto esordire e vincere a Montecarlo, e il suo compagno di squadra Pierre Loubet.

Rally Acropoli, due Ford Puma al commando

Sebastien Loeb e il suo compagno di squadra della Ford M-Sport Pierre-Louis Loubet hanno dato vista a un testa a testa davvero entusiasmante al termine di un venerdì pomeriggio estremamente combattuto. Dopo lo showdown quello del venerdì era il programma più intenso in un calendario ridotto di prove speciali. Solo sedici. Ma i distacchi sono talmente esili che tutto può ancora accadere.

Loeb guida la classifica provvisoria

Rally Loeb Sportitalia 100922
Sebastien Loeb in azione con la Ford Puma al Rally dell’Acropoli (Foto ANSA)

Una prima giornata con sei prove speciali dominate dalla Ford Puma. Quattro vittorie di Loeb e due di Loubet. Ma l’ex campione del mondo ha anche dovuto sulla reazione estremamente efficace da parte del compagno di squadra chiudendo la giornata con un vantaggio con appena 1.7 secondi di margine. E Loubet si gode i complimenti di tutti in quella che è stata la sua miglior prestazione in carriera in WRC.

Giornata di scarsa soddisfazione per i protagonisti più attesi: il leader della classifica Rovanpera ha chiuso al nono posto assoluto con più di un minuto da recuperare, ben lontano dalle posizioni di vertice che potrebbero già garantirgli il titolo mondiale fin da questo fine settimane. Ma non è che a Ott Tanak sia andata molto meglio. È sesto, con tanti problemi di motore: 31” alle spalle di Loeb e 36” di vantaggio su Rovanpera.

Oggi altre tre prove speciali in un programma estraneamente lungo e faticoso al termine di una giornata in cui tutto può ancora succedere.