Alex Zanardi, che bella notizia: finalmente potrà farlo

Dopo la degenza presso l’ospedale di Vicenza, Alex Zanardi potrà farlo di nuovo. Ad agosto un incendio aveva colpito la sua villa.

Una piccola buona notizia. Alex Zanardi è tornato a casa dopo due mesi e mezzo trascorsi nel reparto di riabilitazione dell’ospedale San Bortolo di Vicenza. L’ex pilota di Formula 1 e Cart vi aveva fatto ritorno a seguito di un incendio divampato nella sua villa che aveva danneggiato irrimediabilmente l’impianto fotovoltaico che forniva energia ai macchinari che lo assistevano.

Alex Zanardi
Alex Zanardi (Foto: LaPresse)

Come riporta il Giornale di Vicenza, ad annunciare la notizia del rientro a casa è stato il primario del reparto del nosocomio vicentino dove era in cura il campione, il Dottor Giannettore Bertagnoni, lo stesso che si era occupato di lui anche nel precedente ricovero di aprile 2021.

In questi mesi, il nostro principale obiettivo è stato di stabilizzare le condizioni cliniche generali di Zanardi – ha dichiarato –. Contestualmente, abbiamo proseguito il programma riabilitativo seguito durante il primo periodo di degenza“.

Dunque, d’ora in avanti Alex proseguirà il suo lungo percorso riabilitativo tra le mura di casa propria, in compagnia della moglie Daniela Manni e suo figlio Niccolò, che non lo hanno mai abbandonato da quel fatidico 20 giugno 2020, data dell’incidente.

Alex Zanardi torna a casa: le condizioni

Alex Zanardi
Zanardi (Foto: LaPresse)

Il quattro volte oro paralimpico stava partecipando alla staffetta Obiettivo Tricolore in sella alla sua handbike, quando ad una curva della strada che collega Pienza a San Quirico d’Orcia impattò violentemente contro un camion. Da quel momento, iniziò il suo calvario fatto di alti e bassi continui, che ha incluso diversi interventi chirurgici, fino alla stabilizzazione delle sue condizioni.

Mesi dopo, il primo vero passo in avanti nel suo recupero: Alex aveva ripreso ad interagire, seppur minimamente, con il mondo esterno e a muovere gli arti superiori grazie alle terapie volte a recuperare le capacità motorie e cognitive. A luglio 2021, la moglie aveva raccontato che suo marito “non parla, ma si allena duramente“. Poi, dopo una lunga degenza presso l’ospedale di Padova, il ritorno a casa appena prima di Natale con la propria famiglia che ha potuto trascorrere le feste in sua compagnia.

Tra gennaio e febbraio 2022, invece, aveva proseguito la riabilitazione al centro iperbarico di Ravenna, noto per aver ospitato in passato altri campioni dello sport come Valentino Rossi a seguito di un incidente in gara che gli costò la frattura di tibia e perone.