MotoGP, la Dorna ha deciso: non ci sarà nel prossimo Mondiale

Dorna Sports ha preso una drastica decisione: dal prossimo anno scomparirà una storica istituzione all’interno del paddock.

Tante le novità previste per la prossima stagione del Motomondiale, ma non si tratta solo di gare sprint e new entry nel calendario. Dal prossimo anno dovrebbe scomparire dal paddock la celeberrima Clinica Mobile, al servizio dei piloti negli ultimi 45 anni e fondata dal dott. Claudio Costa. Dorna Sports ha deciso di non rinnovare il contratto con l’ambulatorio viaggiante e al momento non sono state rese pubbliche le motivazioni che hanno spinto a questa drastica decisione.

Gran Premio Automotorinews 30-09-2022
Gran Premio di MotoGP (foto Ansa)

La Clinica Mobile è nata nel 1977, dopo che il dottor Costa aveva compreso che i piloti in pista non avevano nessun tipo di assistenza in caso di incidenti. L’ospedale mobile fu allestito grazie al supporto economico di Gino Misano, fondatore del marchio di caschi AGV, che riuscì a mettere in piedi un piccolo ospedale da campo nel paddock, fino a diventare quella che oggi conosciamo come Clinica Mobile, con molte tecnologie a disposizione dei piloti ed è uno dei motorhome più affollati nei fine settimana.

Dorna Sports liquida la Clinica Mobile

Carmelo Ezpeleta
Carmelo Ezpeleta © Ansa

Al giorno d’oggi la Clinica conta nove medici orchestrati dal dott. Michele Zasa, che ha preso le redini in mano dopo l’uscita del dottor Costa nel 2014, oltre alla collaborazione di decine di fisioterapisti. Grazie a questa idea molti piloti hanno ricevuto cure mediche in caso di incidenti e diverse sono le vite salvate, da Graziano Rossi a Franco Uncini, da Phillippe Coulon a Mick Doohan. A quest’ultimo fu evitata l’amputazione di una gamba dopo l’incidente in Olanda nel 1992.

La Clinica Mobile dovrebbe essere presente nel paddock del Mondiale Superbike nel 2023, mentre in MotoGP ci sarà Quirón Salud, società spagnola che assicurerà i servizi medici e riabilitativi di cui i piloti hanno bisogno. Si tratta dello stesso gruppo ospedaliero per cui lavora il dottor Angel Charte, direttore della Quirón Salud della MotoGP e anche capo del servizio di medicina interna dell’ospedale universitario di Dexeus.

Dietro il mancato rinnovo di contratto da parte della Dorna nei confronti della Clinica Mobile potrebbero esserci interessi economici. Sarà però interessante vedere come i piloti reagiranno quando verrà data la notizia ufficiale durante il fine settimana in Thailandia. Accetteranno ancora una volta senza battere ciglio o proveranno a difendere un’istituzione storica che per decenni ha operato al loro servizio.