Charles Leclerc, la statistica è impietosa: la classifica dice tutto

Leclerc in occasione del GP di Singapore ha aggiornato una statistica negativa che lo riguarda.

L’epilogo del Gran Premio di Singapore non è stato quello che in Ferrari speravano. Dopo la pole position conquistata sabato nelle qualifiche, c’era l’aspettativa che Charles Leclerc riuscisse a vincere la gara. Missione fallita.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Ansa Foto)

Nonostante i problemi di Max Verstappen, il pilota monegasco è stato comunque sconfitto da Sergio Perez. Un’altra volta la Red Bull ha rovinato i piani della scuderia di Maranello, a secco di vittorie dal GP in Austria. Nel prossimo weekend in Giappone si cercherà di interrompere il digiuno, però bisognerà fare di nuovo i conti con il team di Milton Keynes. E c’è sempre l’incognita Mercedes.

Leclerc, aggiornata una statistica negativa nel GP Singapore 2022

Leclerc ormai non ha chance di vincere il titolo mondiale ed è possibile che a Suzuka la pratica si chiuda. Comunque il pilota della Ferrari proverà a conquistare delle vittorie nel finale del campionato e a mantenere almeno il secondo posto nella classifica generale.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Ansa Foto)

Il recente GP a Singapore ha anche fatto aggiornare una statistica negativa di Charles, che per la quattordicesima volta in carriera non è riuscito a vincere nonostante la partenza dalla pole position. Per diciotto volte da quando corre in F1 è stato il più veloce nelle qualifiche, ma solo in quattro occasioni ha trionfato.

È nono pilota peggiore della storia della Formula 1 nel rapporto pole-vittorie con un 22,22%, appena davanti a Pablo Montoya con 23,08% e dietro a Ronnie Peterson con 21,43%. La speciale graduatoria è guidata da René Arnoux con 11,11%, seguito da David Coulthard, Jean-Pierre Jabouille e Ralf Schumacher tutti a quota 16,57%.

Certamente Leclerc conta di migliorare questo dato e di vincere più gare partendo dalla prima posizione nella griglia. Sul giro secco è tra i migliori della F1 attuale, però alla domenica troppe volte è mancato qualcosa per vincere. In certi casi è mancata la competitività, in altri sono stati commessi degli errori.

Sia Charles sia la Ferrari devono migliorare per il futuro. Quanto fatto nel 2022 non basta. Per conquistare un titolo mondiale è necessario uno sforzo maggiore, soprattutto da parte del team.