Marc Marquez in Ducati: il fratello Alex spiega cosa c’è di vero

Marc Marquez molto deluso dopo l’ultimo test a Valencia. Suo fratello Alex svela qualche interessante retroscena sul futuro del fuoriclasse della Honda.

Alex Marquez vive a Madrid insieme a suo fratello Marc dall’inizio dell’anno. I due piloti sono inseparabili nella vita di tutti i giorni, si allenano insieme, partecipano agli eventi sportivi e commerciali, condividono gli stessi amici e frequentazioni. Ma dal prossimo anno non correranno più per lo stesso marchio, dopo che il minore dei fratelli di Cervera ha firmato per Gresini Racing.

Marc Marquez Automotorinews 08-12-2022
Marc Marquez (foto Ansa)

L’8 novembre ha tenuto il suo primo test ufficiale in sella alla Ducati Desmosedici GP, ha rilasciato i suoi feedback direttamente agli ingegneri Ducati e a Gigi Dall’Igna, è ritornato a casa entusiasta della moto e consapevole che i prossimi risultati dipenderanno soprattutto da lui. Al contrario suo fratello Marc non sembrava per nulla felice dopo l’ultima uscita stagionale a Valencia. “Eravamo insieme in auto e non ci siamo detti una parola. Marc era arrabbiato nero“, ha ammesso il pilota Gresini a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Marc Marquez e le decisioni sul suo futuro

Alex e Marc Marquez
Alex e Marc Marquez (Ansa Foto)

Da tempo Marc Marquez chiede delle migliorie per la sua Honda RC213V, finora gli aggiornamenti arrivati non hanno permesso di compiere passi in avanti. La Casa giapponese assicura che il grosso delle novità arriverà a febbraio, per il test Irta in Malesia. “Gli ho chiesto se avesse provato cose nuove, mi ha risposto di sì, ma che nulla funzionava niente, e basta“.

Alex Marquez ha girato subito sugli stessi tempi della Honda, segno che il feeling con la nuova moto è abbastanza agevole, nonostante si trattasse della sua prima uscita con il prototipo di Noale. Per molti il suo passaggio al marchio emiliano potrebbe fare da apripista a suo fratello Marc, ipotesi che non andrebbe esclusa del tutto. Molto dipenderà dalla capacità di fornire un pacchetto competitivo per ritornare a lottare per il Mondiale. “Credo se la Honda farà i necessari passi avanti difficilmente Marc andrà via – ha spiegato Alex -. Perché è la Casa con cui ha sempre corso, che lo ha aspettato e rispettato quando ha avuto l’infortunio“.

Marc Marquez è legato al marchio dell’Ala dorata per altri due anni, dopo aver firmato un quadriennale che all’epoca ha fatto molto discutere. Una scelta azzeccata da parte di Alberto Puig che avrebbe potuto perdere il suo pupillo già nella prossima stagione. Ma il 2023 potrebbe rivelarsi già decisivo per il suo futuro. “Se la moto non sarà quella per il Mondiale, allora sarà possibile“, ha concluso il neo pilota Gresini.