Formula 1, una novità senza precedenti: si correrà… allo stadio

Accordo tra la Formula 1 e il Tottenham – club di Premier League – per un progetto ambizioso sotto ogni punto di vista.

Negli ultimi anni il mondo della Formula 1 sta vivendo un periodo di grandi cambiamenti. Prima il passaggio alla motorizzazione ibrida, poi l’introduzione del carburante bio-sostenibile e le modifiche al regolamento, passando per l’ampliamento del calendario alla stipulazione di nuovi accordi per vari progetti.

Formula 1
Formula 1 – Automotorinews.it

Ebbene, a quest’ultimo proposito è emersa un’importante novità che vede il Circus nuovo partner del Tottenham – squadra di Premier League tra l’altro allenata da Antonio Conte – per 15 anni. Insieme lavoreranno alla realizzazione della prima pista indoor di kart interamente elettrica costruita all’interno dello stesso stadio dove gioca le partite in casa lo stesso club londinese dal 2019, il Tottenham Stadium. Un impianto già all’avanguardia ma che quindi è destinato ad aumentare i propri servizi per offrire un’esperienza quanto più completa e variegata agli utenti.

Formula 1 e Tottenham insieme: i dettagli del progetto

Stefano Domenicali
Stefano Domenicali – Automotorinews.it

La pista sarà realizzata sotto la tribuna e sarà la più lunga di Londra del suo genere. Inoltre, come parte del progetto, sarà fondata dalla Formula 1 e dal Tottenham una nuova academy per piloti. Lo stesso accordo prevede altresì il coinvolgimento delle scuole, che servirà per avvicinare quanto più possibile i giovani al mondo del motorsport dandogli altresì modo di scoprire le opportunità di carriera al suo interno in ambito ingegneristico e di sviluppo software.

È poi obiettivo comune quello di promuovere la diversità nel motorsport, specialmente per quanto riguarda donne e gruppi sottorappresentati, e la sostenibilità con iniziative ad hoc.

Dal momento che il nostro sport sta continuando a crescere, stringere una partnership con un brand rinomato a livello mondiale come il Tottenham Hotspur ci permette di portare la Formula 1 e il motorsport ad un nuovo pubblico” ha detto Stefano Domenicali.

L’esperienza del karting sarà una destinazione dove famiglie, amici e futuri piloti da tutto il mondo vorranno visitare e provare – prosegue –, coinvolgendo nuove audience e offrendo un punto d’ingresso accessibile al mondo del motorsport“.

I nostri due brand hanno una visione condivisa per creare opportunità di carriera che cambino la vita, promuovere diversità, inclusione e sostenibilità ambientale. La nostra partnership innovativa darà vita a tutto questo” ha poi concluso il CEO della F1.