Max Biaggi, Lorenzo ed Anderson entrano nella MotoGP Legend

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47
217

I tre piloti Max Biaggi, Jorge Lorenzo e Hugh Anderson, come comunicato dalla Dorna, nel corso del 2020 entreranno a far parte della MotoGP Legend.

Max Biaggi
Max Biaggi (Getty Images)

La Dorna, la società spagnola che ormai da anni organizza il motomondiale, ha annunciato l’ingresso nella MotoGP Legend di tre nuovi piloti: Max Biaggi, Jorge Lorenzo e Hugh Anderson. I tre ex piloti entreranno nelle leggende del motociclismo nel corso della nuova stagione. Nello specifico, come riporta la nota pubblicata sul proprio sito dalla Dorna, Lorenzo verrà inserito a Jerez, Biaggi al Mugello e il pilota neozelandese 84enne più avanti durante l’anno.

MotoGP, Max Biaggi, Jorge Lorenzo e Hugh Anderson entrano a far parte delle Legend

Max Biaggi, Jorge Lorenzo e Hugh Anderson nel corso del 2020 entreranno a far parte della MotoGP Legend. A renderlo noto è stata la Dorna, la società che organizza il motomondiale dai primi anni ’90, con un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito internet. Nello specifico, come scrive la Dorna, Jorge Lorenzo entrerà nella Hall of Fame del motomondiale durante il MotoGP di Jerez, in Spagna, Biaggi al Mugello ed Anderson nel corso dell’anno. I tre piloti sono tra i più titolati nella storia del MotoGP e complessivamente hanno portato a casa 13 mondiali: cinque lo spagnolo, due in 250 nel 2006 e nel 2007 e tre nella classe regina nel 2010, 2012 e 2015, per Max Biaggi i titoli iridati sono ben quattro, tutti consecutivi in 250 dal 1994 al1997, altrettanti sono i titoli del pilota neozelandese nato nel 1936 e ritiratosi nel 1966 dopo aver vinto due titoli nella classe 50cc (1963 e 1964) e due nella classe 125 (1963 e 1965). “Sono onorato – ha affermato Max Biaggi- di diventare una leggenda della MotoGP e so che il mio nome rimarrà lì per sempre con altri importanti piloti come Agostini, Aspar, Nieto, Sheene. Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno deciso di darmi questo onore“. Anche Lorenzo ha ammesso di essere felice per aver ricevuto questo riconoscimento: “Essere nominato leggenda della MotoGP mi rende estremamente felice. Quando ho iniziato a gareggiare – si legge nel comunicato della Dorna- la mia aspirazione era quella di arrivare nel motomondiale. Essere in grado di vincere le gare e poi cinque campionati del mondo è qualcosa quello supera di gran lunga quello che mi aspettavo, ed essere una leggenda della MotoGP è qualcosa di ancora più difficile da raggiungere. Ringrazio la Dorna e la FIM per il loro supporto in tutti questi anni e per il riconoscimento“. Infine la Dorna ha riportato anche il commento di Hugh Anderson che ha spiegato: “Come mi sono sentito quando ho ricevuto la notizia? Inizialmente, apprensione: i miei risultati relativamente modesti meritano questo onore? Posso, posso, rendere giustizia a questo invito? Alcune ore dopo ho sentito una sensazione di benessere che mi avvolgeva. Mi rende felice pensare che il mondo moderno non ha dimenticato il passato e che i ciclisti di un’era molto diversa hanno ancora un certo valore. Grazie“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP, Rossi e Vinales svelano a Sepang la nuova Yamaha 2020

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (Getty Images)