Mitsubishi indagata: Presunta manipolazione emissioni gas di scarico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:42

Mitsubishi indagata, dopo il Diesel Gate che ha riguardato la casa tedesca Volkswagen, ora è il turno della casa giapponese.

Mitsubishi indagata
Mitsubishi indagata, dopo il Diesel Gate che ha riguardato la casa tedesca Volkswagen, ora è il turno della casa giapponese.. (Foto: Getty)

Germania, la procura tedesca di Francoforte ha da poco avviato le indagini per verifiche riguardo emissioni non consentite da parte dei veicoli diesel della casa nipponica.

Mitsubishi indagata per presunta manipolazione, questo è il motivo dell’indagine della procura di Francoforte in relazione alla problematica delle emissioni riguardanti i veicoli diesel della casa giapponese.

La procura ha altresì dato mandato di condurre perquisizioni negli uffici dello storico marchio giapponese per verificare i sospetti di possibili irregolarità nei confronti dei consumatori e relative responsabilità di casa Mitsubishi.

Perquisizioni in diverse città tedesche, Darmstadt, Ratisbona, Francoforte, Heinsberg e Hannover le città dove sono stati controllati gli uffici di varie concessionarie nonché due fornitori collegati alla casa nipponica, tra cui anche la società tedesca Continental.

I motori che saranno oggetto di verifiche da parte degli organi preposti sono relativi alle cilindrate 1.6 e 2.2 Euro 5 e Euro 6, per i quali la procura sospetta siano stati adottati soluzioni tecniche non consentite in base alle leggi sulle emissioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE… Toyota: Richiamati 3,4 MLN di veicoli per problemi airbag!

Mitsubishi indagata, anche per Mitsubishi si tratterebbe di “defeat device”, sospetta frode ai danni dei consumatori.

Mitsubishi indagata
Mitsubishi indagata, anche per Mitsubishi si tratterebbe di “defeat device”, sospetta frode ai danni dei consumatori. (Foto: Getty)

Apprensione tra gli automobilisti proprietari dei modelli Mitsubishi sotto esame, qualora venissero riscontrate anomalie non potrebbero più utilizzare le loro vetture, dato che risulterebbero non omologabili per la circolazione.

L’indagine della procura tedesca dovrà stabilire prima di tutto se trattasi di frode nei confronti dei consumatori.

Oltre a vari concessionari e fornitori di apparecchiature, si parla di un fantomatico manager della casa nipponica coinvolto, con incarichi di responsabilità molto importanti, ma al momento sono solo congetture.

In concomitanza delle indagini il titolo Mitsubishi alla borsa di Tokyo chiude in calo del 4,18% a 435 yen, portandosi dietro quasi tutti i valori dei titoli delle auto giapponesi

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE… Germania, proteste contro la costruzione della Gigafactory di Tesla