Tesla ha un vantaggio di 6 anni sugli altri produttori: il motivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:33
54

Tesla ha un vantaggio di 6 anni sugli altri produttori concorrenti: ecco il motivo del perchè sia così avanti

Tesla
Tesla ha un vantaggio di 6 anni sugli altri produttori: il motivo (Foto: Getty)

Secondo un rapporto dei media, la tecnologia di controllo Tesla è molto più avanti della concorrenza. Questo è il motivo per cui Volkswagen, BMW e la aziende concorrenti devono spingere forte per recuperare il terreno perduto.

Il produttore di auto elettriche è quasi sei anni avanti rispetto ai marchi di auto tradizionali in termini di tecnologia delle centraline. Almeno questo è quello che ha pubblicato il quotidiano giapponese “Nikkei”, citando esperti che hanno analizzato a fondo una Tesla Model 3 per una ricerca.

Di conseguenza, l’elemento chiave a vantaggio di Elon Musk è l’unità di controllo centrale nei modelli Tesla. Il componente, chiamato “Hardware 3” è un prodotto di fabbricazione americana. In precedenza, Tesla ha lavorato con il noto produttore di chip Nvidia. Dopo la separazione da questo partner, l’azienda ha utilizzato la sua esperienza per sviluppare ulteriormente il modulo di controllo che era stato progettato finora.

Il risultato è stato un’unità di controllo centrale, in cui vengono eseguite tutte le informazioni di guida importanti e che sviluppa tutti i calcoli necessari per la guida autonoma. Sono responsabili due unità di elaborazione, indipendentemente dalle manovre necessarie per il percorso da compiere. Il comando viene eseguito solo quando entrambi i computer sono d’accordo. Ad esempio, una svolta a sinistra. Rispetto al predecessore “Hardware 2.5”, la terza generazione dovrebbe essere in grado di elaborare fino a 21 volte più frame al secondo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tesla Model 3 vs Audi RS6: sfida in una gara di resistenza (VIDEO)

Tesla ha un vantaggio di 6 anni sugli altri produttori: il motivo

Vantaggi Tesla
Tesla ha un vantaggio di 6 anni sugli altri produttori: il motivo (Foto: Getty)

Questo aiuta la funzione di pilota automatico. L’unità di controllo centrale si trova in tutti i nuovi modelli Tesla, senza eccezioni, dietro il vano portaoggetti.

Poiché Tesla raggruppa tutte le unità di controllo in un unico dispositivo, i singoli sistemi possono coordinarsi meglio tra loro. Funzionando come due computer funzionanti indipendentemente dovrebbe garantire la sicurezza del sistema.

Fino ad ora, i produttori europei la vedono diversamente: si basano su molte unità di controllo individuali. Solo ora nel settore si sta cercando di ripensare il progetto in tal senso. Tuttavia, probabilmente ci vorrà un po’ prima che Volkswagen e la società vadano d’accordo con una sola unità di controllo centrale. Fino ad ora, molti produttori diversi hanno fornito unità di controllo alle case automobilistiche. Come pubblica la rivista del settore AI “t3n”, una nuova auto premium attualmente contiene fino a dieci milioni di righe di codice e circa 70 unità di controllo. Comprensibilmente, non possono comunicare tra loro così rapidamente come se combinati in un’unità.

Contrariamente alla tendenza precedente, i produttori devono ripetere nuovamente il lavoro di sviluppo interno. Consentire a fornitori e subappaltatori di lavorare da soli diventa uno svantaggio competitivo nel campo della tecnologia dell’informazione. Volkswagen ha già riconosciuto questo fatto e, pertanto, vuole assumere fino a 10.000 esperti di software entro il 2025.

Resta da vedere se questo ambizioso progetto funzionerà. Ma una cosa è già chiara: Tesla è ancora avanti di qualche anno rispetto alle case automobilistiche tradizionali per quanto riguarda la rete interna dei veicoli. Soprattutto dal momento che, secondo il capo della compagnia, Elon Musk, stanno già lavorando alla prossima generazione e dovrebbe essere tre volte più potente dell’unità attuale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tesla, l’incredibile manuale per i suoi lavoratori: cosa pretende