F1, Ecclestone spara a zero sulla Ferrari: nel mirino Binotto e Leclerc

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:01
268

F1, Ecclestone spara a zero sulla Ferrari: nel mirino Binotto e Leclerc. L’ex capo della Formula 1 ce l’ha con gli italiani

Ecclestone contro la Ferrari
F1, Ecclestone spara a zero sulla Ferrari: nel mirino Binotto e Leclerc (Foto: Getty)

L’ex grande capo della Formula 1 non ha avuto parole dolci nei confronti della Ferrari, durante la sua ultima uscita pubblica. Il finanziere inglese, intervistato dal Daily Mail ha usato la mano pesante.

235 punti dietro la Mercedes e solo quarta e quinta nella graduatoria piloti con Charles Leclerc e Sebastian Vettel. La casa di Maranello non ha bisogno di nessuno per sapere che il 2019 non è stata una buona stagione. Bernie Ecclestone ha avuto solo la “cura” di ricordarglielo. Primo obiettivo della demolizione dell’ex grande tesoriere della F1: Mattia Binotto.È un ingegnere (non un leader). La Ferrari ha bisogno di qualcuno che faccia capire al team che quando chiedono qualcosa, deve accadere. Avrei portato Flavio Briatore alla guida della Ferrari. Flavio avrebbe fatto quello che faceva sempre ai tempi della Benetton e della Renault. Ruba le persone più talentuose dalle altre squadre. Il problema è che alla fine avrebbe fatto credere che la Ferrari gli appartenesse“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Ferrari interrompe la produzione: la scelta del Cavallino

F1, Ecclestone spara a zero sulla Ferrari: nel mirino Binotto e Leclerc

Charles Leclerc
F1, Ecclestone spara a zero sulla Ferrari: nel mirino anche Leclerc (Foto: Getty)

Quindi Ecclestone graffia anche Sebastian Vettel con il quale ha sempre avuto un ottimo rapporto fin dagli esordi nel Circus.

Ha fatto un lavoro di m… e gliel’ho detto. E’ finito quinto, dove meritava. La Ferrari ha dato a Leclerc un vantaggio del 100%. Si sono innamorati di uno dei loro piloti ed è stato difficile per l’altro. Sebastian ha dovuto affrontare una corrente contraria“.

Quando incontrerà Charles Leclerc nel paddock, Ecclestone probabilmente non avrà diritto a un sorriso dal monegasco. “Penso che abbiamo visto il meglio di Leclerc”, afferma l’imprenditore britannico.

“Ha gareggiato bene e continuerà a farlo. Ma non credo che vedremo nulla di spettacolare (da lui). Quello che è successo in Canada (penalità di 5 secondi per la manovra su Hamilton) ha disturbato Sebastian. Penso che avrebbe dovuto essere supportato maggiormente dalla Ferrari. Io sto con lui”.

Insomma a sentire Mister Bernie i tifosi della Rossa non dovrebbero attendersi nulla di positivo anche quest’anno. Serve ben altro per tornare ai vertici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1, lo storico duello Schumacher-Senna nel Gp del Sud Africa (VIDEO)