Coronavirus, la tecnologia arma più efficace per fermare la pandemia

Ci sono diversi modi con cui contrastare il Coronavirus: tecnologia e tracciamento persone possono essere metodi molto efficaci

coronavirus tecnologia arma efficace
La tecnologia può essere l’arma più efficace contro il Coronavirus (Getty Images)

Il Coronavirus continua ad avanzare senza sosta in tutto il mondo. L’obiettivo principale di studiosi e ricercatori, al momento, è trovare un modo per metter fine al contagio. Trovando un vaccino, isolando gli infetti o, in alternativa, usando la tecnologia. Quest’ultima offre vari strumenti che potrebbero rivelarsi incredibilmente efficaci per debellare la pandemia una volta per tutte. Innanzitutto, traendo dati dagli operatori telefonici. Questi, tramite accesso a celle telefoniche, possono offrire spunti incredibilmente interessanti: ultimi spostamenti, densità in una determinata area, rispetto del divieto di uscire. Inoltre, ormai tutti gli smartphone utilizzano app con la geolocalizzazione GPS, che fornisce dati ancora più dettagliati rispetto alle celle telefoniche. Tutte informazioni utili per isolare i positivi, ed evitare che persone negative vengano infettate a loro insaputa.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid-19, guida per l’utilizzo delle mascherine

Il metodo della Corea del Sud e l’app SM_Covid19

coronavirus tecnologia corea del sud italia
Il metodo della Corea del Sud è risultato molto efficace (Getty Images)

Anche grazie all’uso intelligente della tecnologia, la Corea del Sud è uscita da una situazione di crisi a causa del Coronavirus. Il tutto in poco meno di un mese. Come? Innanzitutto imponendo la quarantena ai cittadini. Ma l’arma principale è stata la tecnologia, utilizzata per tracciare gli spostamenti dei cittadini tramite celle telefoniche e anche con l’utilizzo di un’app. Denominata “Corona100m“, informava i cittadini degli spostamenti delle persone contagiate, segnalando le aree a rischio. Anche in Italia, si sta studiando una situazione simile. Ideata dal team di sviluppo SoftMining, l’app “SM_Covid19” è in grado di tracciare dati degli utenti, avere una lista degli ultimi contatti di ogni singola persona e, in caso una di questa risultasse positiva, verrebbe aggiornato il rischio di contagio di tutti gli altri contatti. Queste sono mosse drastiche ma necessarie, anche per avere un maggiore controllo delle persone positive ma asintomatiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, i problemi dei genitori separati: a rischio il mantenimento